Fortuna che non abbiamo fatto la guerra in Siria

Jacopo Zanchini, vicedirettore di Internazionale, ha pubblicato stamani questa foto.
Non è il set di un film apocalittico, è Homs, Siria, Dicembre 2013.

Chiamatela pace.

Luca

5 thoughts on “Fortuna che non abbiamo fatto la guerra in Siria”

  1. due domande: perchè solo oggi guardiamo le condizioni delle città della Siria? una cara amica Piccola Sorella vive tra Beirut ed Aleppo da prima del 1983. non ha mai parlato di pace, non ha mai raccontato momenti di “normalità”.
    senza offesa, ma per loro non è natale da almeno trent’anni. non lo è solo perchè abbiamo contestato un attacco militare – il quarto se non vado errato – per portare pace, quando in nessuno dei posti precedenti la pace è mai arrivata.
    detto questo, domandiamoci che cosa possiamo fare davvero per loro, anche se dubito che ci sia qualcosa davvero di utile…

  2. guarda, era un’immagine forte che mi ha fatto riflettere visto che spesso sentiamo dire che è stata evitata una guerra in Siria.
    Poi lo so bene, che un attacco militare non avrebbe garantito la pace.
    Ma evitare la guerra, non significa sempre scegliere la pace.
    E comunque, Buon Natale 😉

  3. auguri, carissimo, anche se in ritardo! ho come spesso accade frainteso il senso del discorso… chissà che nel 2014…

  4. Mi chiedo se con il senno di poi non si debba ringraziare il fatto che alla fine non ci sia stato QUEL tipo di intervento armato. L’occidente sarebbe stato dalla parte dell’ISIS….imbarazzante, a dir poco….

Comments are closed.