Squadristi contro spioni?

unità squadristi

Mi pare che nella lite di ieri sera tra Giuliano Ferrara e Claudia Fusani (gionalista dell’Unità) in pochi abbiano chiarito il significato della frase di Ferrara:

Adesso basta, perchè non chiedete a lei come mai è passata da Repubblica all’Unità in condizioni ancora da chiarire?

Si dice infatti che Claudia Fusani sia stata cacciata da Repubblica dopo che vennero scoperte alcune sue telefonate con Pio Pompa, il braccio destro di Niccolò Pollari, l’agente del SISMI che faceva spiare D’Avanzo e Bonini e che pedinava i giudici di milano che indagavano sul SISMI.

A fine maggio Pompa rivolge la stessa richiesta a Claudia Fusani di Repubblica. La cronista segue per lavoro il Sismi a Roma: Pompa per lei era una possibile fonte, per cui lo informa che «domani andrà a un convegno a Firenze dove c’è Spataro», che secondo lei «ha promesso qualcosa» a due giornalisti del Corriere. Pompa le risponde che «sicuramente Spataro sta facendo qualcosa di concreto», ma «non ci sono indiscrezioni». Quindi la giornalista «insiste sul passo successivo di incriminare il giudice». Ma «Pompa risponde di no, che sono molto lontani», e ribadisce che «nel caso, il tutto viene portato a Brescia».

In quell’inchiesta fu indagato soltanto Renato Farina ed un suo redattore, la Fusani e gli altri giornalisti furono soltanto delle pedine utilizzate per ottenere informazioni.
A Repubblica evidentemente non gradirono il comportamento della giornalista.

Così, tanto per chiarire.

Luca