Che fine ha fatto Giuseppe D’Avanzo?


Giuseppe D’Avanzo, giornalista di punta di Repubblica, autore di inchieste importanti come quella su Abu Omar, ed anche autore delle sfinenti dieci domande a Berlusconi, sono tre mesi che non scrive più niente.
Il suo ultimo pezzo è datato 26 Febbraio 2010.

Sul Giornale, e capirete che l’affidabilità è quella che è, avanzano ipotesi di frizioni con il direttore Ezio Mauro e con la linea del giornale troppo indulgente con il PD.

Dicono sul Giornale che Carlo Bonini, coautore di molte delle sue inchieste, sarebbe finito in un’intercettazione in cui chiedeva di avvisare un giudice romano che era finito nell’inchiesta sulla Protezione Civile e la cosa non avrebbe ovviamente fatto piacere a D’Avanzo.

Ma il grande fustigatore del caso Abu Omar non ha gradito scoprire che una collega del suo giornale è stata intercettata dai Ros mentre avvertiva il procuratore aggiunto di Roma Achille Toro che era sotto inchiesta a Perugia per gli appalti dei grandi eventi. E ammetteva candidamente: «Mi chiama Bonini e mi fa… “Guarda, forse si deve verificare se Achille è raggiunto da qualcosa, avvertilo subito”». D’Avanzo bastonava il porto delle nebbie mentre la sua vecchia spalla faceva il doppio gioco. Lui che aveva fatto cacciare due colleghi al tempo di Pollari Pompa e Mancino, ora si ritrovava avvolto nell’omertà su uno scandalo analogo scoppiato in casa propria.

Luca


One thought on “Che fine ha fatto Giuseppe D’Avanzo?”

Comments are closed.