Ma soprattutto, la Treccani

A volte sarebbe meglio tacere.
Pur di sviare il discorso riesce pure a riesumare l’affaire Sircana, colpevole di aver parlato dal finestrino con un transessuale.

Prima che subordinato al potere, io direi antipatico.

Mentre lo ascolti ti vien voglia di fargli il verso: “Gne gne gne”
Come fanno i bambini.

Luca

Un commento su “Ma soprattutto, la Treccani”

I commenti sono chiusi