Scendesse in campo la Fenech

Nel pomeriggio si è presentato uno dei prossimi salvatori della patria, Luca Cordero di Montezemolo.
Ha criticato la politica, rea di costare troppo e di produrre poco.
Il solito scaricabarile.
Mi sarebbe piaciuto chiedergli quanto ci sia costata la FIAT negli ultimi 60 anni…
Non poco. Forse più della politica.

Fenech

Lo so. Sto diventando monotematico.
Passerà anche quesa fase…

Proprio ieri ne parlavo.
Nel pomeriggio si è presentato uno dei prossimi salvatori della patria, Luca Cordero di Montezemolo.
Ha criticato la politica, rea di costare troppo e di produrre poco.
Il solito scaricabarile.
Mi sarebbe piaciuto chiedergli quanto ci sia costata la FIAT negli ultimi 60 anni…
Non poco. Forse più della politica.

Ora io non so quali meriti abbia avuto questo ex-rampollo.
Il più grande è sicuramente quello di aver sposato Edwige Fenech.

Io me lo ricordo soprattutto come il peggiore presidente della Juventus.
E come il direttore del Comitato Organizzatore dei Mondiali di Calcio Italia 90, costati molto più di quanto era stato preventivato, soprattutto a causa delle bustarelle pagate ed incassate da politici ed imprenditori.

Se Montezemolo deve essere l’uomo nuovo della politica italiana, stiamo freschi.
Ci è bastato quello che scese in campo nel ’93.
Vorrei anche capire come farebbe a mollare tutti gli incarichi che ha.
Cito da Wikipedia

Presidente e amministratore delegato della Ferrari (dal 1991), presidente della FIAT (dal 2004), della Fiera Internazionale di Bologna e della Luiss (Libera Università Internazionale degli Studi Sociali), consigliere di amministrazione del quotidiano La Stampa, PPR (Pinault/Printemps Redoute), Tod’s, Indesit Company, Campari e del Bologna Calcio, ex presidente della Maserati (dal 1997 al 2005).
Ha ricoperto in passato gli incarichi di presidente della FIEG (Federazione Italiana Editori Giornali) e degli Industriali della Provincia di Modena, consigliere di amministrazione di Unicredit Banca d’Impresa, TF1, amministratore delegato della RCS Video, della Cinzano International e della ITEDI.
Il 27 maggio del 2003 viene nominato Presidente di Confindustria.

Insomma, agli uomini nuovi non ci crediamo più.
Che scendesse in campo una donna nuova.
Perché no? Magari proprio la Fenech.

Luca