Android 4.4 KitKat – Spostare immagini e video di WhatsApp sulla scheda SD

Chi ha uno smartphone Android non di ultima generazione, che ha ancora la versione 4.4 e che non verrà mai aggiornata, si trova spesso a lottare con lo spazio disponibile sul suo device.
KitKat non permette infatti alle app di salvare i dati nella scheda SD, se non all’interno della loro cartella.

Inoltre, alcune app, come WhatsApp, non permettono di scegliere dove archiviare foto e video condivisi.
Questo fa si che negli smartphone venga saturato piuttosto rapidamente lo spazio disponibile nel dispositivo.
Purtroppo KitKat non permette di creare una nuova cartella sulla scheda SD, nemmeno utilizzando una app di gestione file tipo ES Explorer.

C’è però un trucco piuttosto semplice che permette di spostare immagini e video dalla memoria interna del dispositivo alla scheda SD.
Per farlo, è necessario innanzitutto andare sulla app della Fotocamera e, tra le impostazioni, selezionare la voce “Posizione di Memoria” e qui selezionare la Scheda SD.
A questo punto, facciamo una foto, od un video, e la app creerà sulla scheda SD una cartella “Camera” che noi utilizzeremo come passaggio segreto per spostare i nostri media.


Se andiamo sulla app Galleria, a questo punto potremo infatti selezionare le nostre foto ed i nostri video ricevuti tramite WhatsApp o tramite un’altra applicazione, cliccare sul menù la voce “Sposta” e scegliere la cartella “Camera” (su scheda SD) come destinazione.
Tutti i nostri contenuti verranno quindi spostati sulla scheda SD, liberando preziosissimo spazio sulla memoria interna del nostro dispositivo.


L’unico difetto di questa soluzione è che non vedremo più le foto ed i video direttamente dentro la app, WhatsApp ad esempio, ma potremo comunque ritrovarli dentro la nostra cartellina “Camera” presente nella Galleria.

Luca

Frase del giorno

Il commento di Zerocalcare sull’aggiornamento di WhatsApp che permette di capire se e quando una persona ha letto un messaggio (sogno e incubo di tutti gli innamorati gelosi e impiccioni).


Luca

Facebook e WhatsApp

Come è possibile che Facebook spenda 19 miliardi di dollari per acquistare una società con 32 dipendenti che tendenzialmente ha “soltanto” sviluppato una app che permette di chattare e di scambiarsi foto, video e audio?

WhatsApp ha 450 milioni di utenti e la la app costa 1 € al’anno, basta questo a spiegarlo?
Ovviamente no, fosse anche stata gratis, Facebook l’avrebbe comprata lo stesso.

I motivi dell’acquisto sono probabilmente due.
Il primo è che Facebook comunque i soldi deve in qualche modo reinvestirli e lo fa acquisendo un competitor nell’ambito della messaggistica istantanea.

L’altro motivo, un po’ più difficile da spiegare, ha a che fare con le banche dati.
Facebook ha 1 miliardo di iscritti di cui conosce gusti, opinioni, relazioni, servizi utilizzati e tanto altro.
WhatsApp ha 450 milioni di utenti dei quali conosce l’intera rubrica telefonica.
Unite il primo database, quello di Facebook, al secondo, quello di WhatsApp, ed ottenete praticamente un universo di informazioni e di relazioni da utilizzare commercialmente.

Facebook da domani avrà il vostro numero di cellulare anche se non siete iscritti; basterà che siate utilizzatori di WhatsApp ed almeno uno dei vostri contatti sia iscritto a Facebook.
Approssimando, possiamo dire che da oggi Facebook ha il numero di telefono di qualsiasi abitante del pianeta Terra.

Capito perché hanno investito 19 miliardi di dollari?

Luca