Ferrara ed il livello del dibattito

Detto questo, se il TG1 domani ospitasse Scalfari, e poi magari il giorno dopo Ferruccio de Bortoli, e poi ancora qualcun altro, ecco, magari il livello del dibattito si alzerebbe.
Perché Ferrara ha fatto una riflessione che, se togliete il nome di Berlusconi e provate ad andare oltre i pregiudizi che abbiamo sull’Elefantino, non è che sia proprio del tutto campata in aria.

Io, come altri, non condivido molte delle cose dette ieri da Ferrara al TG1.
Condivido l’assunto secondo il quale il gruppo Espresso sarebbe diventata una lobby che vuole far cadere Berlusconi.
Non capisco nemmeno perché a Repubblica si siano offesi.
Mi pare un dato di fatto.

Detto questo, se il TG1 domani ospitasse Scalfari, e poi magari il giorno dopo Ferruccio de Bortoli, e poi ancora qualcun altro, ecco, magari il livello del dibattito si alzerebbe.
Perché Ferrara ha fatto una riflessione che, se togliete il nome di Berlusconi e provate ad andare oltre i pregiudizi che abbiamo sull’Elefantino, non è che sia proprio del tutto campata in aria.

Luca

Oltre che in malafede sono pure scemi

Ieri notavo come qualcuno avesse visto nel riconoscimento dato da Rolling Stone a Berlusconi come rockstar dell’anno un atto di servilismo da parte del magazine.
C’è chi è andato oltre.
Il TG1 ha mandato in onda ieri sera un servizio nel quale comunicavano con orgoglio la vittoria del premio da parte di Berlusconi.

Ora lo ripeto per farvelo capire meglio.
Rolling Stone ha detto che Berlusconi è un puttaniere, pedofilo e cocainomane.
Lo hanno preso per il culo, ok?

A questo punto viene da pensare che Minzolini sia scemo oltre che berlusconiano.
Va beh, non penserete mica che le due cose coincidano?

Luca

Quando è troppo è troppo

Alla fine pure i giornalisti del TG1 si sono ribellati al loro direttore Minzolini. Il comitato di redazione ha emesso un comunicato:

Il Tg1 non è mai stato schierato, nella sua storia, contro alcuna manifestazione. Ieri il direttore lo ha allineato contro la manifestazione del sindacato unitario dei giornalisti per la libertà d’informazione, cui ha aderito una moltitudine di cittadini.
Il Tg1 ha per sua tradizione un ruolo istituzionale, non è un tg di parte. E’ il Tg di tutti i cittadini, anche di quelli che hanno manifestato per chiedere il rispetto dell’articolo 21 della Costituzione. E cui sbrigativamente è stato detto di aver fatto una cosa ‘incomprensibile’. Il Tg1 va in tutte le case.
E’ servizio pubblico e rispetta ogni opinione e sensibilità per non mettere in gioco il suo patrimonio di credibilità. Ai telespettatori che in queste ore fanno giungere le loro proteste l’impegno del comitato di redazione perché siano recuperati rispetto ed equilibrio.


Minzolini si era scagliato contro la manifestazione per la libertà di stampa di sabato scorso.

Dopo il salto il video di Minzolini.
Continue reading “Quando è troppo è troppo”