Tenere la bocca chiusa

Galliani spiega a Maldini perché non è intervenuto in sua difesa dopo le contestazioni.
Il motivo è semplice.
Gli ultrà lo minacciano.

Caro Paolo,
ho letto la tua intervista e capisco la tua amarezza: sono sotto scorta, come sai, da due anni proprio a causa dei comportamenti di quelle persone che ti hanno contestato.

Sono stato io a prendere la decisione di tacere: non solo perché mi è stato consigliato, ma soprattutto perché ho ritenuto, e tuttora ritengo, che il silenzio sia l’arma più efficace per non dare ulteriore spazio a condotte quali quelle di domenica.

Solidarietà a Maldini e sberleffi agli ultrà.
Tutti.

Luca

Via | Alessandro Gilioli

Senti da che curva viene la predica

A me non è mai stato simpatico, ma quand’era nei suoi cenci non ce n’era per nessuno.
Il più forte terzino della storia del calcio.
Paolo Maldini è la bandiera del Milan.
Che i tifosi, nel giorno della sua ultima partita a San Siro, lo abbiano fischiato, mi è parso scandaloso.

Che certe menti geniali si mettano poi a contestare un presidente che a suon di miliardi gli ha comprato tutti i migliori giocatori che c’erano in giro, vincendo tutto e più volte, è ridicolo.

Le curve degli stadi sono veramente la culla della grettezza italiana.

Povero Papi.

Luca