Fanno anche cose giuste

Su Repubblica, un tempo giornale progressista ed attento ai diritti delle persone, si prende in giro il provvedimento con cui il governo intende sfoltire un po’ le carceri.
Come un giornale di destra qualunque si parla di “indulto mascherato” per raccontare come il governo intenda far scontare a casa o in strutture controllate gli ultimi 12 mesi della pena dei detenuti (di certi detenuti, ovviamente).

A me pare una cosa giusta e ragionevole.

Siamo stati anni a dimostrare come non sia vero che l’indulto abbia fatto aumentare i reati ed ora che il governo migliora la condizione di alcuni carcerati ci mettiamo ad invocare il ritorno alle galere.

Ma guarda te se mi tocca difendere il governo Berlusconi.

Luca

Scudi fiscali e facce di bronzo

Lo scudo fiscale è stato approvato dalla camera.
L’opposizione insorge.
Se magari fosse stata presente in aula al momento di votare alcune pregiudiziali di costituzionalità, magari sarebbe un po’ più credibile.
Se 69 deputati dell’opposizione (PD, UDC ed IDV) fossero stati in aula, il governo sarebbe andato sotto, visto che anche nella maggioranza c’erano molte assenze.

Insomma, opporsi senza fare opposizione.
Ci vuole una bella faccia di bronzo.

Luca

Via | Piovono Rane

Affiniamoci

Se soltanto la dirigenza del PD avesse un po’ di realismo cercherebbe di sfruttare il momento.
Berlusconi piace a tanti italiani perché tanti italiani vorrebbero essere come lui.
Ce ne sono altri che però la pensano diversamente ed altri ancora che non lo voterebbero più.

Dicevo, se il PD fosse un partito con i piedi per terra uscirebbe da questo periodo di insopportabile campagna elettorale per eleggere il segretario e proverebbe a scardinare il governo.
La leva da usare è già lì ed e pronta.
Si chiama Gianfranco Fini.
Fini attacca il governo giornalmente, su tematiche anche molto vicine a quelle che interessano il popolo della sinistra.
Ieri ha proposto di riprendere in considerazione l’idea di concedere il voto agli immigrati.

Ecco, se il PD fosse un partito, appoggerebbe l’idea di Fini e ci farebbe una battaglia sopra.

Il governo non piace più a Fini ed alla destra laica.
Settori della Chiesa che prima avevano la foto di Berlusconi accanto a quella del Papa iniziano a dubitare delle loro convinzioni.
Il mondo intero irride il nano ninfomane che ci governa.
Tanti economisti (compreso Giavazzi) sbeffeggiano Tremonti e le sue politiche finanziarie e scrivono un appello.

Vediamo di sfruttare l’occasione e mandiamo a casa questo governo.
Il segretario del PD poi ce lo giochiamo a morra cinese.

Luca

Per il Blog de iMille

C’è tutto un mondo intorno

Mentre La Stampa racconta che ci sarebbero nuovi indagati per le stragi mafiose e non si esclude che tra loro ci siano anche agenti dei servizi, la Repubblica titola sul direttore di Avvenire che dice di aver redarguito Berlusconi, sulla lite che non c’è tra Lega e Governo ed ovviamente ancora sulle puttane del premier.

E’ stato bello.
Lo so che Travaglio ci ha addirittura scritto l’ennesimo divertentissimo libro (il sesto nel 2009).
Ora, però iniziate a cadere nel ridicolo.
Suvvia, c’è tutto un mondo fuori da Palazzo Grazioli.

Luca

Preparate i pomodori

Nel sito del Governo si legge una notizia che dà il via alla nuova puntata della tragicomica storia di Italia.it:

Mercoledì 15 luglio, alle ore 18, presso la sala dei Galeoni a palazzo Chigi, il Presidente del Consiglio on. Silvio Berlusconi, il Ministro del Turismo, on. Michela Vittoria Brambilla, e il Ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione, on. Renato Brunetta presenteranno il progetto del nuovo portale del Turismo “Italia.it” di cui verranno illustrati i temi, le modalità e i contenuti.

Luca

Via | WebNews