Ma non potevate tenervi Crozza?

Luttazzi è pesante.
Lo è sempre stato.
Le sue battute spesso superano il comune senso del pudore.
Luttazzi è fastidioso, ma fa anche ridere.
La sua satira è vera, nel senso che non si preoccupa di dar noia al potente di turno.
Non è, per fare un esempio, come Crozza, che fa tanto il “cattivo”, ma poi si fa telefonare da Veltroni durante la trasmissione.

Decameron, lo spettacolo di Luttazzi trasmesso da La7, lo ho seguito a sprazzi.
Mi ha fatto spesso ridere.
Lo ho anche apprezzato per essere rimasto l’unico a ricordare che in Afghanistan non c’è nessuna missione di pace e che l’Italia è lì in evidente contraddizione con la nostra costituzione.

La battuta su Ferrara era pesante, ma mi rifiuto di credere che abbiano deciso di chiudere la trasmissione per quella battuta.
Penso che abbiano dato più noia i suoi attacchi contro il governo.

Ho letto molte cose scritte dalle persone che ritengo più autorevoli nella italica blogosfera, ma su tutti, quello che ha più ragione è Zoro che, proprio dal suo nuovo blog sul sito di La7, commenta:

Ma per quel poco che Internet può fare e che la tv ancora fatica a realizzare, in questi giorni i video più visti su Youtube in Italia saranno quelli delle presunte offese di Luttazzi a Ferrara, la maleodorante vasca da bagno romperà i suoi argini per diventare uno stagnone e il rischio concreto che un mare inquinato inzuppi all’improvviso l’immagine di La7, quella che i suoi legali si riservano di tutelare in ogni sede contro Luttazzi, è tanto reale adesso quanto evitabile fino a ieri.

Quello fatto da La7 è soprattutto un autogol perché ad una settimana di distanza dalla messa in onda della battuta incriminata, in Italia ancora nessuno se ne era accorto.
E poi mi spiegate cosa lo avete chiamato a fare Luttazzi?
Potevate tenervi Crozza.
Avreste fatto tutti contenti.

Luca

Tacciano gli atei devoti!

GiulianoFerrara
Sono un cattolico modesto.
Non diventerò un santo.
Sono troppo “infedele”.

Il tentativo di seguire il messaggio di Cristo e della Chiesa lo metto in opera nella mia vita.
Con risultati altalenanti, va beh…
Però ci provo.

Ora io sono stanco di sentire gli insegnamenti che i cosiddetti “Atei devoti” rivolgono ai cattolici.
Sono stanco di sentire Ferrara parlare di Dio e della fede.
Sono stanco di leggere le omelie di uomini che dalla religione hanno tolto l’unica cosa importante: Dio.

Che continuino a scrivere di politica, di società, persino di etica.
Ma ci lascino in pace sulla fede.

E voi cattolici integerrimi, fatemi un piacere.
Non date ascolto agli Atei Devoti.
Sono soltanto dei ruffiani arrivisti.
La loro adesione ai valori cattolici è interessata.
Siete legna da ardere nella fornace che alimenta la loro lotta contro l’Islam.
Oggi siete voi, domani saranno altri.

Luca