Saranno almeno 40 gradi

Nei giorni più caldi dell’anno, val la pena chiarire che d’estate fa caldino, specialmente nella seconda metà di Luglio, ma poi tutto passa e potremo tornare a lamentarci della pioggia, della neve e del freddo.

Alcuni siti meteo, e soprattutto le loro app, giocano molto sul dare nomi inquietanti agli anticicloni e sul dipingere scenari apocalittici; ponessero lo stesso impegno a tentare di azzeccare le previsioni, sarebbe già un passo in avanti.
Tanto per non far nomi, questa stamani la homepage de Il Meteo.it.

meteo_40gradi

Sul Corriere raccontano lo sfogo di Paolo Sottocorona, meteorologo di La7 che auspica un po’ più di prudenza prima di dipingere scenari apocalittici. Perché poi c’è chi ci crede, si preoccupa e magari si indebita per acquistare un condizionatore.

Quell’email prima lo commosse, poi lo indignò. «Ci dica lei se il condizionatore lo dobbiamo comprare oppure no. Sa, dovremmo prenderlo a rate altrimenti non ce la facciamo…». Era una coppia di pensionati che scriveva al meteorologo di La7 Paolo Sottocorona: i titoli di tg e giornali davano un caldo assassino (più o meno) e loro, piuttosto che soccombere alla colonnina di mercurio, si stavano rassegnando all’acquisto non programmato.
Ecco perché ieri, durante il consueto appuntamento delle previsioni, Sottocorona non ha usato mezzi termini: «Quando sentite parlare di Italia a 40 gradi, è una forma di terrorismo termico che non tiene conto delle fasce meno forti, che possono essere condizionate e suggestionate da un’informazione sbagliata». Ha aggiunto che non è mai successo che tutte le stazioni meteo abbiano registrato contemporaneamente quaranta gradi, neppure trentacinque né trentatré. Quanto al picco, «avrebbe più senso sapere per quante ore della giornata ci sarà quella temperatura. Magari per una e basta».

Più tardi, per telefono, spiega meglio perché è scorretto parlare di «allarme rosso»: «Quando chiedevano a Bernacca se un certo caldo era normale, lui rispondeva “è normale che non sia normale”. Nei prossimi giorni ci sarà molto caldo a Bolzano, a Firenze, a Bologna, insomma nelle città poco ventilate. Ed è statisticamente coerente. Quanto alla distinzione tra caldo percepito e caldo registrato, è solo il travisamento di un concetto giusto: quando c’è tanta umidità il sudore fa fatica a evaporare, di conseguenza il corpo accumula calore e questo aumenta la sensazione di malessere. Se l’umidità creasse calore, allora avremmo trovato una nuova fonte di energia…».

Godetevi il caldo, finché dura, perché poi, come tutto il resto, passerà ed al primo temporale di metà agosto tornerete a rimpiangerlo.

Luca

Sai che facciamo? Aumentiamo le tasse sulla benzina

Con una situazione economica in cui tutte le materie prime stanno raggiungendo record storici, con il prezzo del petrolio stabilmente sopra i 100 $ al barile, con una guerra in corso in Libia e molte rivoluzioni interne in altri paesi produttori di gas e di petrolio, con una delle più grandi potenze economiche mondiali in difficoltà a causa di un disastro naturale, con un dibattito revisionista sul nucleare in tutta Europa, il governo cosa fa?
Aumenta le accise sulla benzina.

Che poi, a parte ogni valutazione sulla questione morale, questo governo deve essere contestato soprattutto per la sua inefficienza e per il suo prendere spesso decisioni sbagliate.

Con una situazione economica in cui tutte le materie prime stanno raggiungendo record storici, con il prezzo del petrolio stabilmente sopra i 100 $ al barile, con una guerra in corso in Libia e molte rivoluzioni interne in altri paesi produttori di gas e di petrolio, con una delle più grandi potenze economiche mondiali in difficoltà a causa di un disastro naturale, con un dibattito revisionista sul nucleare in tutta Europa, il governo cosa fa?

Aumenta le accise sulla benzina.
Per dare due spiccioli ai quei rompicoglioni dello spettacolo.

Ci aspetta un estate in cui il “caro benzina” sarà una delle notizie fisse nei giornali e nelle tv.
L’estate con i suoi possibili picchi di consumo elettrico è dietro l’angolo.
L’autunno con la riaccensione dei riscaldamenti ed una possibile stangata sulle bollette del gas non è poi lontano.

E questi vanno ad aumentare il costo della benzina.
Non importa se soltanto di 1 o 2 centesimi al litro.
Non si aumentano le tasse sui carburanti in un momento come questo.

Bisogna essere cretini.

Il problema non è soltanto che sono disonesti.
Questi non sanno più quello che fanno.

Luca

Vuoi mettere la socialità di un temporale

pioggia a firenze

Stamattina su Firenze si è scatenato un temporale notevole.
Tutto buio, poi si è alzato il vento, quindi è arrivata la grandine e poi è iniziato il nubifragio.

E tutti raggruppati alle finestre a far battute e a guardare la furia degli elementi.
Si, perché l’estate sarà bella, il sole farà fico, ma il temporale unisce le persone.

Luca

Le api di Luigi Sacchi

api piazza san babila

In ogni sciame di api c’è una sola ape regina.
Quando ne nasce una nuova, la vecchia lascia l’alveare insieme ad una parte delle api e va in cerca di una nuova casa.
Vi sarà capitato di vedere, all’inizio dell’estate, sciami di api che improvvisamente si riuniscono sul muro di una casa o su una finestra.

L’altro giorno è successo che un grande sciame di api, insieme alla sua regina, si sia piazzato sul bauletto di uno scooter parcheggiato proprio di fronte all’uscita di una fermata della metropolitana di Milano.
Panico e grande agitazione.
Poi è arrivato Luigi Sacci, ottantenne, con la sua Ape Piaggio (e cosa sennò?), ha messo la sua arnia, le api si sono tranquillamente spostate nella loro nuova casa e il soddisfatto apicoltore se ne è tornato in campagna, pagando la multa per essere entrato in centro con il suo veicolo euro zero.

È un diesel, vecchio pure lui. Ogni volta che entro in centro a Milano, con questa storia dell’Ecopass, prendo anche la multa. Ma non importa. Anche giugno è il mese buono. Meravigliose api. Uno sciame è un dono

L’Italia che amiamo.

Luca

Questa estate vanno molto i mostri selvaggi

Di solito in ferie ci si rimette in pari con le cose da fare, si smaltisce la pila di libri da leggere, si leggono giornali e riviste.
Ecco, io non ho letto quasi niente, praticamente nessun quotidiano, mi sono disinteressato delle cretinate dette dal leader cretino della Lega ed ho ignorato o quasi la rete.

Ho letto soltanto il numerone estivo di Internazionale.
Ed ho letto, credo un cinquantina di volte ed a voce alta questo, che in casa mia è decisamente il successo dell’estate.

NelPaeseDeiMostriSelvaggi

A fine Ottobre uscirà l’adattamento cinematografico (con sceneggiatura di Dave Eggers, non so se mi spiego), ma temo che sia un po’ troppo audace per i miei figlioletti.

Luca