Le farneticazioni di Cossiga e l’Italia tradita

Oggi Cossiga è stato in visita alla tomba di Bettino Craxi ad Hammamet.
Fin qui, chi se ne frega.

Ma il nostro ex-presidente non ha voluto mancare nel dispensare alcune delle sue perle di saggezza.
Ve ne elenco un paio:

(rivolto a Bobo Craxi):

Io non sono stato ladro e non lo e’ stato tuo padre. Tuo padre non ha rubato. La differenza fra me e lui e’ che tuo padre ha rubato meno e gli hanno dato del ladro.

Se uno ruba il 10% e porta il bilancio dello Stato a 10 mila e’ meglio di uno onesto che lascia il bilancio dello Stato a 10.

E’ vero che mentre parli con uno che si chiama BOBO è difficile dire cose serie, ma a tutto c’è un limite.
Un ex-presidente della Repubblica non dovrebbe dire certe cose.

E’ da queste persone che l’Italia si voleva liberare.
Mani pulite, l’Ulivo, i movimenti hanno illuso tante persone che credevano in una politica alta.
Questa Italia è stata tradita dalle parole di Fassino:

“Non esiste una questione morale che investe i Ds”.

Improvvisamente ci siamo trovati dalla parte sbagliata della barricata.
Senza che nessuno ci avesse avvertito.
Davanti a noi soltanto i nemici.
Dietro la barricata soltanto i cadaveri.

E nessuna via di fuga.

Luca