Perché secondo me Cofferati sbaglia

Cofferati, il sindaco di Bologna, è stato molto criticato per le sue recenti iniziative volte a smantellare accampamenti abusivi di emarginati e a disincentivare la presenza dei lavavetri ai semafori.
Ci si chiede: “Ma Cofferati non è di sinistra?”
Qualcuno vi risponderebbe: “Sei un retrogrado, oggi anche la sinistra si batte per la sicurezza dei cittadini”.
E’ vero. La sicurezza è un bene di tutti.
Per tutti.
Quando è possibile, però.
E non a qualsiasi costo.

Cofferati sbaglia, perché non risolve il problema.
Lo allontana soltanto dal centro di Bologna.
In modo che gli occhi non vedano quello che è.

Perché gli accampati ed i lavavetri che cosa faranno ora, scompariranno?
No, non credo proprio.
Saranno soltanto più emarginati di prima.
E se non laveranno i vetri, magari si prostituiranno.
O andranno a rubare.
Perché di qualcosa si deve pur campare…

Non mi piace Cofferati.
E non mi piace il suo cinismo.
Più che “il Cileno”, come lo hanno definito a Il Manifesto, lo definirei “Il Cinico”.
Non si può nascondere la sabbia sotto il tappeto.
Non con tanta arroganza.
E non così, senza interessarsi delle conseguenze per le persone.

Luca