Scaricare il video del lookback di Facebook

Scaricare il video del lookback di Facebook – Uno sguardo sul passato


Per festeggiare i 10 anni di vita, Facebook ha ieri diffuso una pagina nella quale viene renderizzata sotto forma di video l’attività di ogni utente.

Il video può essere condiviso all’interno di Facebook, ma è possibile scaricarlo e poi condividerlo su altri social network, come YouTube?

Ci sono vari modi, il più semplice è quello di utilizzare una estensione di Chrome, come Video Download Helper.
Cattura3
Dopo aver installato l’estensione e verificato che sia apparsa l’iconcina nella barra degli strumenti, andate sulla pagina Facebook con il vosto video e fate partire il player.
Cattura
L’iconcina dell’estensione si dovrebbe attivare e cliccandoci sopra vi apparirà un link per scaricare il video in formato mp4.
Cattura2
Se avete cliccato su HD, nel player video, potrete scegliere se scaricare il video anche ad alta definizione.

A questo punto potrete usare il vostro video di Facebook dove vorrete.

Luca

Sul mio netbook i video di YouTube saltano

Se avete un netbook di quelli non troppo potenti probabilmente avrete notato come spesso i video di YouTube non siano fruibili.
Nel senso che saltano.
E’ un problema di scheda video e di processore, troppo deboli per supportare adeguatamente Flash.

C’è una soluzione piuttosto semplice.
Potete utilizzare il supporto ad HTML 5 di YouTube, visitando questa pagina e cliccando in basso su Passa alla versione HTML5 beta.
Da questo momento vedrete i filmati di YouTube senza utilizzare Flash.

E i video, vi garantisco, non saltano più.
Per ora potete sfruttare questa caratteristica soltanto utilizzando i browser Chrome o Safari e non su tutti i video.
Ma vedrete che presto la modifica sarà globale.

Fossi uno sviluppatore Flash qualche preoccupazione inizierei ad averla.

Luca

Chromium OS

Ieri Google ha presentato con dovizia di particolari il suo progetto Chromium OS.
Il sistema operativo di Google.
O meglio un sistemino.
Nel senso che sarà un sistema per netbook, basato su Debian (una distribuzione GNU/Linux).
Uscirà alla fine del 2010.

chromium

Insomma, niente di eccezionale per ora.
Sul mio netbook per ora mi tengo l’ottimo Jolicloud.

Se siete comunque curiosi, su TechCrunch spiegano come provare live Chrome OS su un PC od un Mac utilizzando VirtualBox.

Luca

Google Chrome OS

Un po’ a sopresa Google ha annunciato il lancio del suo sistema operativo che, a differenza da quanto ritenuto da molti, non avrà niente a che vedere con Android che resterà l’ambiente di sviluppo destinato ai cellulari.
La scelta del nome (Chrome OS) non è casuale perché il sistema operativo di Google ruoterà tutto intorno al browser sfruttando le ormai tante applicazioni Web sviluppate dalla casa di Mountain View (email, documenti, aggregatore, mappe…).

Chrome OS sarà infatti destinato prevalentemente ai netbook, cioè ai piccoli portatili con prestazioni ridotte e destinati principalmente alla navigazione su internet (come l’eee pc della Asus dal quale sto scrivendo).

L’esperimento di Google non è propriamente una novità.
Da alcuni giorni sto testando Jolicloud che è una distribuzione Linux ottimizzata per i netbook e che usa principalmente applicazioni web.
Mentre Chrome OS sfrutterà l’omonimo browser, Jolicloud utilizza Prism di Mozilla.

Insomma, l’annuncio di Google ha suscitato un giusto interesse, ma da qui a pensare che possa impensierire Microsoft ce ne corre.
Alcuni motivi del perché Chrome OS non potrà essere adatto a tutti gli utenti li spiega bene Cristian Conti.

Luca