L’idiozia del taglio dei parlamentari

sheep

Il problema dei grillini, non è dato dai grillini in sé, ma dalla dignità che abbiamo dato alle loro idee.
E quando dico “abbiamo dato” intendo “i partiti, l’informazione, noi tutti abbiamo dato”.

Ridurre il numero dei parlamentari può avere un impatto importante sulla effettiva rappresentanza di tutti i cittadini, anche di quelli che votano partiti politici minori.

Lo so, è un ragionamento troppo complesso per poter essere spiegato in una stories su Instagram o perfino su un tweet.
Fa molto più fico poter dire al popolo che la Casta ha ridotto il numero dei suoi rappresentanti e che quindi risparmieremo delle briciole in termine di risorse effettive.

A chi urla contro la Casta una cosa però non doveva sfuggire, ed è questa (cito dal Post):

La riforma è stata votata dal Movimento 5 Stelle, il partito che l’ha più voluta, insieme agli alleati del Partito Democratico, di Italia Viva e di Liberi e Uguali, ma anche dai maggiori partiti di opposizione: Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia.

Tutti i partiti maggiori hanno votato in modo compatto, come non succede quasi mai.
Provate ad indovinare il perché.

Il motivo è semplice: la gente vuole il sangue, il potere finge di darglielo.

Riportare la discussione sulla democrazia ad unica questione di costi è una barbarizzazione voluta dai grillini a cui nessun altro partito è riuscito a rispondere in modo maturo.
E questa è una responsabilità imperdonabile.

Luca

2 thoughts on “L’idiozia del taglio dei parlamentari”

  1. > E questa è una responsabilità imperdonabile

    però scusa, di chi è la responsabilità?
    alla fine i politici rispondono alla gente che li vota, sta cosa che dovrebbero essere eletti e poi fare il contrario di quello che gli elettori vogliono non sta in piedi.
    alla fine bisogna anche mettersi l’animo in pace e sedersi in riva al fiume. in fondo trent’anni di berlusconi e siamo ancora qui.

Lascia un commento

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.