La vera MVP sei tu

kevin-durant_wanda-pratt

Ieri sera è stato consegnato il premio di MVP (miglior giocatore) della regular season della NBA a Kevin Durant.
Durant è al momento forse il più incredibile giocatore di basket che ci sia al mondo. Se la giocano lui e Lebron James, sono su un altro pianeta.

La storia di KD è quella di un bambino cresciuto soltanto dalla madre, con il padre che aveva abbandonato la famiglia quando lui non aveva ancora un anno. Tante difficoltà e tanta miseria, prima di diventare uno degli sportivi più pagati del mondo.

Chi segue l’NBA ha imparato a conoscere la mamma di Durant, Wanda Pratt, un donnone simpatico che è spesso a bordo campo e che lui si bacia sempre dopo le partite.

Ieri, nel discorso di ringraziamento per la consegna del premio come MVP, si è rivolto alla madre dicendole che, in realtà, la migliore giocatrice è lei. E l’ha fatta piangere molto.

Non penso che tu sappia cosa hai fatto. Avevi solo 21 anni ed eri un genitore single di due figli. Ci spostavamo di continuo da un appartamento all’altro, ma uno dei ricordi più belli che ho è quando siamo andati a vivere nella nostra prima casa. Non avevamo un letto o dei mobili, ma ci siamo seduti in una stanza e ci siamo abbracciati forte, perché in questo modo pensavamo di farcela. Mi ricordo che eri tu in estate a farmi svegliare per farmi allenare e mi incitavi alle partite già quando avevo 8-9 anni. Tu sei riuscita a darci la speranza, togliendoci dalla strada, vestendoci e dandoci da mangiare mentre tu, spesso, andavi a dormire affamata. Tu ti sei sacrificata per noi. La vera MVP sei tu.

Luca

Traduzione | leonardo.sport.it