Il copyright sui cipressi

mcdonald's chianina

Pare che il sindaco di San Qurico d’Orcia abbia diffidato McDonald’s dall’utilizzare in una loro campagna pubblicitaria l’immagine dei celebri cipressi presenti nel territorio comunale.

Secondo quanto riporta il regolamento “l’utilizzo delle immagini a fini commerciali o pubblicitari deve avere l’acquisizione dell’autorizzazione prescritta con l’imposizione che sul materiale sia chiaramente ed integralmente riportata la dicitura ripresa, fotografia effettuata a San Quirico d’Orcia”.

Fanno pubblicità gratis al tuo territorio e tu ti incazzi.

E’ la simpatica follia di molti toscani che preferiscono l’oblio della loro terra piuttosto che vederla affissa sui muri.

E, in ogni caso, qui non parliamo del Colosseo, della Torre del Mangia o del Monte Cervino.
Qui si parla di 20 cipressi piantati in tempi recenti da qualcuno, probabilmente a fini venatori, in mezzo ad un campo.
Che sono bellissimi e ci vengono delle foto stupende, ma restano comunque 20 cipressi.

Luca

3 thoughts on “Il copyright sui cipressi”

  1. Caro Luca è una semplice addizione

    1) i soldi sono finiti

    +

    2) la mentalità è quella di chi è abituato ad avere tutto gratis senza (quindi il turismo è, all’atto pratico, osteggiato)

    =

    quello che hai scritto sopra.

  2. bazzico per lavoro nel diritto d’autore e nell’uso illecito di immagini noti nella pubblicità. mi sa che il sindaco abbia trovato qualche avvocato furbetto che – con l’illusione di una vittoria sicura – lo ha convinto ad una azione insensata. voglio vedere chi possa dire con assoluta certezza che quelli siano alberi della val d’orcia, e non – ad esempio di ville di corsano, o di qualche zona della val di cornia. questo è sufficiente perchè macdonald abbia ogni diritto di usare quegli alberi… già se avesse usato il mangia o collemaggio – a mio avviso – sarebbe stato tutt’altro che banale dimostrare che sia “proprietà della cittadinanza”, e conseguentemente l’impresa che si fa pubblicità reo di uso illecito dell’immagine…

Comments are closed.