Fact checking su Renzi

Sono stato renziano prima di voi.
Chi legge questo blog lo sa, ne parlo da anni, tanto da essere stato perfino ripetitivo.

Ho già detto che la dichiarazione di Renzi su indulto ed amninistia non mi è piaciuta per niente.
Dalla Annunziata, il sindaco di Firenze se ne era uscito con questa dichiarazione.

Noi siamo stati i primi in Italia ad aver fatto l’Icam (l’istituto custodia attenuata per le madri) per dire che le mamme detenute non stiano in carcere ma in una struttura ad hoc. Parliamo di cose serie!

Riccardo Arena, che cura radiocarcere su Radio Radicale, e che di prigioni se ne intende, ha sbugiardato Renzi.

Questa è un’affermazione che non corrisponde alla realtà.
Ed infatti a Firenze l’Icam non è ancora in funzione e i bambini detenuti sono con le loro mamme in cella nel carcere di Sollicciano.
Una realtà confermata anche dal dottor Luigi Pagano, vice capo del Dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria intervenuto durante la rubrica Radiocarcere in onda su Radio Radicale, ha spiegato: “Attualmente a Firenze non c’è un Icam”. E non è neanche vero che a Firenze sono stati i primi a istituire l’Icam: “Il primo Icam è quello di Milano, inaugurato nel 2006. segue quello di Venezia entrato in funzione quest’anno (…) no, a Firenze l’Icam non è ancora in funzione”.

Perché non c’è simpatia politica che possa sottacere le cazzate.
E Matteo Renzi, se vuole davvero governare questo paese, devo stare più attento alle cose che dice.
E prendersene le responsabilità.

E’ contrario a provvedimenti di indulto e di amnistia?
Bene, si prenda carico di questa scelta politica e non butti fumo negli occhi per sviare l’attenzione.

Luca

Via | Il Post