Il Presidente di tutti

usa2012

Tra tutte le immagini che abbiamo visto in questi giorni di elezioni negli USA, c’è questa qui che mi è piaciuta molto.
L’ha pubblicata Il Post.

In un periodo in cui in Italia non riusciamo a vedere la fine di una stagione di isterie collettive, condotta da una classe politica e da una base elettorale incapaci di vedere un futuro, l’idea di potere un giorno mettersi ad ascoltare serenamente il discorso del proprio presidente, pur anche se diverso da quello che avremmo voluto noi, è un’immagine che mi rasserena.

Perché è questo che vorrei.
Poter un giorno non vedere come una sciagura la vittoria dell’avversario.

Perché alla fine siamo tutti cittadini dello stesso paese ed abbiamo tutti la stessa aspettativa.
Sapere che i nostri rappresentanti, anche se con strade diverse dalle nostre, avranno comunque sempre il nostro stesso obiettivo.
Che è quello di vivere una vita serena.

Sarebbe molto bello.
Magari un giorno ci arriveremo anche noi.

Luca

Foto (AP Photo/Stephan Savoia)

2 thoughts on “Il Presidente di tutti”

  1. secondo me, è un periodo paradossalmente nato quando decidemmo di rendere l’Italia una democrazia moderna, e decidemmo di passare al bipolarismo (con i referendum segni).
    ma fino a quando si decide che è meglio divorziare dal partito piuttosto che cercare soluzioni condivise con quanti nella sostanza condividono le nostre idee, difficilmente si arriverà ad accettare la sconfitta elettorale

Comments are closed.