Come si fa a votare per le primarie del centro-sinistra?

Senza farla troppo lunga e senza lamentarsi di chi ha scelto le regole per votare alle primarie, cerchiamo di mettere un punto fermo alla discussione.

Insomma, come devo fare se Domenica prossima voglio votare alle primarie del centro-sinistra?
(I passaggi importanti sono in neretto)

Prima, vai a cercare il tuo certificato elettorale.
E’ probabilmente in quel cassetto che non apri mai nel quale tieni le cose importanti.
Fatto?
Ok, ora guarda il numero della tua sezione elettorale.
Fatto?
Ok, ora vai in questa pagina del sito Italia Bene Comune ed inserisci Regione, Provincia, Comune di residenza e Sezione Elettorale (quella che sei andato a cercare nel Certificato Elettorale che era dentro il cassetto insieme ai bigliettini della tua prima morosa).
Ok, ora magicamente ti apparirà l’indirizzo del posto dove dovrai recarti Domenica prossima per votare.

Prima di votare devi aderire alla Carta di Intenti del PD (la famosa registrazione).
Lo potrai fare direttamente al seggio. Ci saranno probabilmente due file, una per registrarsi, l’altra per votare.
Se vuoi fare un po’ prima, puoi aderire online alla Carta di Intenti, stamparti il foglio ed abbreviare un po’ i tempi al seggio.
Ma, due file dovrai comunque farle.
Eviterai però di dover riempire al seggio il foglio per la registrazione.

Avremmo potuto fare una cosa molto più semplice, come facemmo per le altre primarie, ma i dirigenti del PD volevano mettere alla prova la forza di Renzi e questo è uno dei modi che hanno inventato per farlo.

Se poi non sai se andare a votare, se Renzi ti sta un po’ sul culo, se la discesa in campo di Montezemolo ti ha messo qualche dubbio, ti consiglio di leggere questo articolo di Marco Damilano.

Per l’Italia non sarebbe un bene la ricostruzione di un grande centro immobile. Per il Pd di un Bersani vittorioso alle primarie, poi, sarebbe un rischio mortale: quanto potrebbe durare, in queste condizioni, un governo guidato da Bersani anche se il Pd dovesse conquistare il posto di partito di maggioranza relativa alle elezioni? Un Pd che ha accettato la divisione del campo in progressisti e moderati sarebbe ricacciato in una posizione subalterna, il partito della Cgil e dell’Emilia e della Toscana costretto a lasciare il monopolio delle riforme e del governo all’ingombrante alleato neo-centrista. Con il Pdl berlusconiano ridotto a formazione estremista della destra radicale e il movimento di Grillo a cavalcare l’anti-politica. Tutto già scritto? Così pare. A meno che, come spesso accade, non arrivi il vento del cambiamento a scompigliare le pagine della storia. Il popolo degli outsider, degli ospiti imprevisti. I non tesserati, i non registrati. I non Invitati. Alle primarie di domenica hanno una bella occasione per far sentire quanto contano.

Si vota dalle 8 alle 20.

Luca

4 thoughts on “Come si fa a votare per le primarie del centro-sinistra?”

  1. Io non riesco a cliccare ne’ su “Aderisco” ne’ su “Non aderisco”… che sia una manovra per boiccotare il mio voto? 😀

  2. @Luca: veramente machiavellici!!!
    Ieri avevo letto e accettato ma non mi ricordavo la sezione… oggi non stavo a rileggere, ma senza di te non ce l’avrei fatta!

Comments are closed.