Uscire con dignità

Io oggi ovviamente difendo Alex Schwazer.
Certo che ha sbagliato a doparsi, è evidente che ha sbagliato.

Ma la sua immediata ammissione di colpevolezza, il suo essere stato lasciato solo in modo altrettanto immediato dal CONI e dalla FIDAL me lo fa comunque apprezzare.

Vedrete che sarà massacrato molto di più di tanti altri atleti che non hanno mai ammesso di essersi dopati, Marco Pantani su tutti.

E comunque, i 50 km di marcia non sono uno sport, sono un calvario.
Magari Alex Schwazer si è liberato di un peso.

Luca

11 thoughts on “Uscire con dignità”

  1. posizione abbastanza discutibile.
    ha confessato, ma dopo essere stato beccato.
    è un calvario, ma lo è per tutti gli atleti.
    coni e fidal ti abbandonano e fanno bene, investono soldi e tempo su di te escludendo magari altri atleti, e tu li freghi.
    a me, molto semplicemente, sembra un atleta che non ha accettato il fatto che non fosse più competitivo.

  2. Mi trovo molto d’accordo con Diego. Tra l’altro, se proprio vogliamo dirla tutta, l’ha scaricato pure il suo trainer e lo scaricheranno sicuramente il suo gruppo sportivo e sponsor…

  3. Proprio per quello mi viene da difenderlo.
    Ha sbagliato, lo ha ammesso e si ritira.
    Senza tante panzane.

  4. Almeno stavolta non c’è da aspettare le controanalisi…unica cosa che mi sorprende non poco è rilasciare a caldissimo uno scoop via telefono alla Gazzetta dove dice che i russi gli han detto che “prendevano delle cose” e che ha fatto tutto da solo. Forse era meglio stare zitti un paio di settimane e pensare bene le cose da dire, l’ammissione di colpevolezza bastava e avanzava, visti i patetici episodi del passato (Ivan Basso su tutti…).

  5. Prendila come una battuta.
    Secondo me si era rotto le palle della marcia, ed ha trovato un modo per uscirne.

  6. Quoto lucacicca.
    Ha sbagliato, sta pagando e continuera` a pagare.
    Frasi pero` del tipo: “la notizia di Schwazer positivo all’epo getta discredito su tutto lo sport italiano”… “getta un’ombra sulle medaglie conquistate oggi da Campriani Fabbri e Morandi” sono spari sulla croce rossa. Il massacro e` solo agli inizi ed e` gia` peggiore di quello riservato a chi l’ha fatta parecchio piu` puzzolente di Alex Schwazer.

    p.s. Justin Gatlin si becco` 8 anni di squalifica perche` positivo al testosterone (ed era recidivo, si era gia` bombato con anfetamine) + cancellazione del WR sui 100m. Ha pagato, e` tornato ed ha preso il bronzo 2 giorni fa sui 100m dietro ai giamaicani. Perche` Schwazer non potrebbe fare lo stesso (al di la` degli ovvi limiti imposti dalla sua specialita`)?

  7. Eheh beh si, effettivamente la 50 di marcia è una cosa sovrumana…di gran lunga la peggior disciplina atletica dal punto di vista dello sforzo fisico. E’ un calvario.

  8. Se si ascolta la tv o si leggono i giornali non si sa se si stia parlando di Schwazer o del mostro di Milwaukee.
    E comunque lasciate stare Pantani per favore….

  9. Mica c’e` solo Pantani e il ciclismo, io ripensavo al nandrolone e i calciatori per dirne una.

    Comunque, sto seguendo la conferenza stampa di Schwazer in diretta… forse per l’ora di cena smetto di piangere

  10. io non ho visto un solo servizio o un solo commento che mi spiegasse cosa spinge un atleta a doparsi. Le pressioni a cui è sottoposto, le aspettative e tutto. Ora non dico che tutti bisogna farlo perchè tutti sono sottoposti alle stesse pressioni. Ma ci sono uomini più deboli. Sbagli e paghi. Non sei un criminale che ha ucciso una famigliola felice in vacanza. Da come è andata la cosa mi sa che lui ha deciso di andare ugualmente alle olimpiadi sapendo che lo avrebbero pubblicamente accusato durante queste ultime. Come a togliersi un peso ma non avere il coraggio di farlo. Andiamo, ti fanno il controllo il giorno dopo l’assunzione della dose di epa. Lo sai che ti troveranno positivo in qualcosa. E nonostante questo non affronti l’inevitabile vergogna fino a quando non te lo comunicano. MI ha dato l’impressione di un uomo disperato. Difenderlo come essere umano e non come atleta. L’atleta è colpevole. L’uomo è debole. Eleonora ho pianto anche io.

Comments are closed.