Le stelle sono tante

Non so cosa deciderà Andrea Agnelli, l’ultimo e il più sopravvalutato della dinastia.

Lo dico da juventino.
Mettere la terza stella sulla maglia, in modo evidente o camuffato, è una cretinata ed uno sberleffo degno di gente come gli Agnelli, famiglia che non si è mai distinta in quanto a signorilità.

Il migliore è sempre Alex Del Piero, che Agnelli si appresta ad accompagnare alla porta, e che sulla questione ha dichiarato:

Terza stella? Sul cuore l’abbiamo, sul campo pure, ma quello che viene determinato da altri criteri è da rispettare non dobbiamo andare oltre.

Luca

4 thoughts on “Le stelle sono tante”

  1. gli scudetti sono e restano 30.
    l’errore è stato fatto nel 2006 rinunciando a difendersi

  2. Del Piero e’ uno dei calciatori piu’ intelligenti ed equilibrati che conosca, per il poco che seguo… probabilmente troppo per farlo entrare nella dirigenza

  3. @enrico
    usando anche le dita dei piedi in due ce la fate a contarli

    tralasciando tutti i discorsi da tifosi, se ti revocano una cosa questa non è più tua.
    Parlare di scudetto “vinto sul campo” non ha nessun senso, se non per un tifoso che si emozionò all’epoca…

Comments are closed.