Analisi del voto flash

Il PDL quasi scompare.
La lega paga perde fortemente, ma salva la faccia grazie alla vittoria di Tosi a Verona, nonostante le forti tensioni degli ultimi periodi tra il sindaco e la segreteria.
Il PD tiene. Nemmeno guadagna, perché, come al solito, prende ben pochi voti dai transfughi del centro-destra. Il solito zoccolo duro che non tradisce mai, ma che non basterà.

Grillo, anzi il Movimento Cinque Stelle, vince forte al Nord, prendendosi probabilmente molti dei voti dei delusi di PDL e Lega. In alcune città è un vero trionfo.
Al sud vincono ancora molto le clientele e con quelle il voto di protesta non attacca.
Nelle elezioni più interessanti, quelle di Palermo, Orlando arriva a sfiorare il 50%. Mal voluto non è mai troppo.

Il Governo Monti esce indebolito da queste elezioni.
Difficile che il PDL accetti di sostenere questo governo, pagando elettoralmente dazio da solo.
Ora Monti dovrà concedere qualcosa ad Alfano, altrimenti non durerà.

Ah, mi scordavo del Terzo Polo, che ormai è tornato ad essere l’UDC.
Loro vincono sempre, perché si alleano con chi gli conviene, a destra o a sinistra.

Amen.

Luca