Il finanziamento pubblico di Beppe Grillo

grillo kindle

Non ci sarebbe niente di male o di strano nel fatto che il blog di Beppe Grillo sia pieno di pubblicità di ogni tipo, se non fosse che è il blog del grande moralizzatore della vita e degli affari degli altri.

Ci sarebbe ancor meno di male se alcune pubblicità non fossero leggermente ingannevoli, come ad esempio il caso del banner che vedete qui sopra.
Con la scusa di portare avanti la storica battaglia contro il finanziamento ai giornali, vi propone di acquistare il Kindle, il lettore di ebook di Amazon, prendendo una percentuale sulle vendite passate tramite il suo canale.
Se metti una pubblicità, come quelle di libri o altro, va pure bene, ma se fai soldi grazie ad un’affiliazione con Amazon, nascondendola dietro una delle storiche battaglie del movimento, allora sei un furbetto.

Tutte le pagine dei meetup, luoghi di incontro del Movimento 5 Stelle, hanno i banner di Grillo, quindi tutto il movimento genera dei ricavi per il comico e la Casaleggio. E’ una sorta di finanziamento pubblico.

Che poi in tutto questo non ci sarebbe niente di male o di strano se non parlassimo di Beppe Grillo, il grande moralizzatore.
Perché se è vero che il Movimento 5 Stelle per ora non prende i soldi del finanziamento pubblico ai partiti (ma prima o poi li prenderà), è anche vero che tutti i soldi che Grillo e Casaleggio fanno tramite il blog se li prendono loro.

E allora, sei i partiti sono morti e non devono avere soldi pubblici, Beppe Grillo ci dica quanti soldi fa con il suo blog, voce per voce, banner per banner, libro per libro, e ci dica quanti soldi tiene lui e quanti ne prende la Casaleggio.
Perché la trasparenza deve valere per tutti.
Troppo facile fare l’ispiratore di un movimento, non candidarsi mai e non rischiare mai di dover giustificare i ricavi che il movimento stesso ti aiuta a fare.

I grillini non si arrenderanno mai. Noi neppure.
E che cazzo.

Luca

26 thoughts on “Il finanziamento pubblico di Beppe Grillo”

  1. Ma non è comunque un’alternativa?
    Che i partiti debbano mantenersi è logico, e quindi forse è meglio una sana mentalità da imprenditore piuttosto dell’italica usanza di chiedere soldi allo stato, no?
    Lo dico da non-grillina convinta, sia chiaro.

  2. Lui non ci mette una lira. Ci mette solo la faccia, partecipando ai comizi. Ma tutti i soldi che fa con il sito, e guarda che saranno molti, se li tiene lui.

  3. Non c’è niente di male, è un’attività imprenditoriale come un’altra. Se però chiedi chiarezza, allora devi essere chiaro pure te.

  4. ci stiamo arrampicando sugli specchi, mi sembra…
    intanto perché non credo che il tour elettorale a giro per l’Italia glielo paghi nessuno, per cui se tira su due soldi con il sito non ci vedo niente di male, anche perché è chi naviga che decide se cliccare sul banner per acquistare il kindle, finanziando il sito, mentre PDL, PD Meno L e compagnia cantante si prendono finanziamenti pubblici che, se non sbaglio, erano stati aboliti da un referendum..
    il movimento 5 Stelle, ad oggi, è l’unico che ha rifiutato 1.400.000 euro (circa se non erro) di soldi miei, tuoi e di tutti gli italiani che a quel referendum avevano votato per l’abolizione del finanziamento pubblico! In base a quale ragionamento dici che tanto li prenderà anche lui, poi me lo spieghi, per il momento i FATTI (che sono quelli che contano) parlano in modo del tutto diverso…

  5. Grillo ci fa tanti soldi con il sito, ma tanti.
    E questo va anche bene.
    Ma non puoi dire che acquistare un kindle serve a sostenere la campagna contro i finanziamenti pubblici ai giornali; che c’entra? E’ uno specchietto per le allodole.
    E perché, in nome della trasparenza, non ci dice quanti soldi fa con il blog e quanti di questi soldi vanno al Movimento?
    E in tutto questo, i fratelli Casaleggio che ruolo hanno, visto che pare siano loro a scegliere anche i candidati?

    Dico che i soldi del finanziamento prima o poi dovranno prenderli se si vogliono organizzare come movimento, partito, chiamalo come vuoi, che si candidi alle elezioni politiche. Poi magari mi sbaglio, ma più va avanti e più l’attività di Grillo mi pare fumosa.

  6. QUA SI RASENTA LA FOLLIA.. QUANTE IDIOZIE CHE STO LEGGENDO..! come da post che sto leggendo un pò ovunque dove è stato pubblicato in riferimento al kindle della amazon, agli spot che appaiono nei banner del sito, ed altre iniziative (SENZA TOCCARE I SOLDI PUBBLICI).. non vedo nulla di strano pubblicizzare un prodotto per poi averne anche una percentuale.. ti ricordo che i principi di base del movimento , e per il quale si lotterà con i denti sino all’ultimo, è in riferimento al deturpamento dei fondi pubblici.. FORSE COSì LO LEGGI MEGLIO.. SI PARLA DI FONDI PUBBLICI.. FONDI CHE DOVREBBERO ESSERE DESTINATI ALLA COMUNITA’ E NON PER FAR CAMPARE UN PARTITO ED I SUOI FEDELISSIMI NULLAFACENTI… SE UNA PERSONA CON L’ingegno, con l’arte, con la pittura, con l’editoria, ecc ecc.. riesce a ricavarne un utile .. che esso sia per campare, o per autosovvenzionare un movimento.. non vedo che problema ci possa essere.. o meglio.. non vedo perchè non dovrebbe farlo.. giacché i partiti campano con i soldi dei cittadini derivanti dalle casse comuni riempite con le NOSTRE tasse.. perchè non si inventano qualcosa pure loro e non usano quei proventi anzi che continuare a campare sulle nostre spalle anche CONTRO la nostra volontà? PERCHÉ ABOLIRE I FINANZIAMENTI E I RIMBORSI AI PARTITI?
    I CITTADINI ITALIANI PAGANO UN CANONE “TASSA DI POSSESSO” RAI OGNI ANNO “QUINDI” , SECONDO LA LOGICA, È UNA RETE TELEVISIVA AL SERVIZIO PUBBLICO – NEL PERIODO DELLE ELEZIONI BASTEREBBE LIMITARE LA TRASMISSIONE DELLA CAMPAGNA POLITICA ELETTORALE AI SOLI CANALI RAI, MAGARI UN CANALE RAI DEDICATO
    ( SUGGERIMENTO? RAI ELETTORALE ) DANDO LIBERO SPAZIO EQUO AD OGNI MOVIMENTO / PARTITO DOVE SARANNO LIBERI DI PROMUOVERE OGNUNO LE PROPRIE IDEE , PROGRAMMI E PROGETTI. A ROTAZIONE DI FASCIA ORARIA

    FINE DELLA MOTIVAZIONE DEI SOVVENZIONAMENTI!

    PROMOZIONI POLITICHE LOCALI:
    SI SCELGONO LE TRE / QUATTRO PIAZZE PRINCIPALI IN UN COMUNE.. IL COMUNE STESSO PREPARA I TABELLONI METALLICI TANTI QUANTI SONO I PARTITI E/O MOVIMENTI POLITICI CHE SI CANDIDANO.
    OGNI SPAZIO E’ DESTINATO QUINDI “ RISERVATO “ AL PARTITO POLITICO E/O MOVIMENTO SPECIFICO NEL QUALE PUO’ ESPRIMERE E DESCRIVERE LE PROPOSTE, IDEE, PROMESSE ECC.. QUALUNQUE PROMOZIONE LEGALMENTE PERMESSA AL FINE DI PROMUOVERE IL PROPRIO MARCHIO POLITICO .
    SARÁ ALTRESI VIETATO SCONFINARE NEGLI SPAZI RISERVATI AD ALTRI ESPONENTI E CORRENTI POLITICHE , USARE ALTRI SPAZI OLTRE QUELLI CONCESSI DAL COMUNE.. AL FINE DI EVITARE LA “LOTTA” ALLA SOVRAPPOSIZIONE DEI MANIFESTI, VOLANTINAGGIO ECCESSIVAMENTE INQUINANTE, E DIFFERENZIAZIONE DI BUDGET ECONOMICO DEI DIVERSI MARCHI.

    SEDE PER LE RIUNIONI POLITICHE:
    LE SEDI DA DESTINARSI PER LE RIUNIONI POLITICHE RIGUARDANTI CIASCUNO DEI MOVIMENTI O PARTITI POLITICI LOCALI VENGONO RILEVATE ATTRAVERSO IL RIUTILIZZO DI LOCALI, GENERALMENTE AD USO PUBBLICO ESCLUSIVO, NELLE ORE E NEI GIORNI DISPONIBILI VISIONABILE SU AGENDA D’UTILIZZO APPROPRIATA.. VISIONABILE ANCHE IN RETE (VEDI PALESTRE, AULE MAGNA, PALAZZETTI ED ALTRI LOCALI PUBBLICI..)
    leggiti tutto con attenzione.. e rifletti..LA DIFFERENZA TRA IL MOVIMENTO CINQUE STELLE ED I VERI ANTIPOLITICA ( CHE SONO I PARTITI CHE DI POLITICA HANNO BEN POCO ) LA SI PUO FACILMENTE INTUIRE.. BASTA SOLO UN POCHINO DI UMILTÀ, DI INTELLETTO ED UN Pò DI RIFLESSIONE !!!
    per i meno caparbi.. voglio ricordare che l’etimologia della “POLITICA”, COME LO STESSO ARISTOTELE LA DEFINIVA.. racchiudeva “LA COMUNITA’ DEI CITTADINI” che per definizione filosofica divenì poi l’arte di saper governare la società! I PARTITI HANNO FATTO IL LORO CORSO DIVORANDO PER ANNI I FONDI PUBBLICI.. ED è ORA DI DARE UN TAGLIO! BASTA CON IL PARASSITISMO!

    MOV5S-SS BY DAVIDE

  7. Il ragionamento del Grillino qui sopra (comprese le maleducate maiuscole) assomiglia a quelli del Berlusconi agli inizi della politica. C’erano solo “convergenze d’interessi” tra le sue aziende e i suoi governi e il fatto che fosse ricco voleva dire che i cittadini pagavano meno la politica. Si sa com’e’ finita.

  8. già il termine grillino è un dispregiativo usato in tale modo.. ho un nome , Davide! Non puoi certamente e minimamente paragonare ne avvicinare quanto ho asserito sopra alle vicende berlusconiane passate e conosciute.. si cricita a ragion veduta non per presupposizione! il movimento cinque stelle non ha mai “MAI” chiesto ne preso nessun sovvenzionamento pubblico e non ne prenderà mai! il movimento non ha leader, ed è un movimento fatto di persone! quindi non potrà mai esserci un berlusconi all’apice.. giacchè l’apice non esiste! e questo è quanto! Grazie cmq per la curiosa risposta!

  9. Diciamo che il tono lo hai mutuato da quello del tuo leader.
    L’apice esiste eccome. Non so se hai seguito le polemiche sulle apparizioni TV dei candidati del M5S.

  10. Beh ma anche qui vedo un sacco di pubblicità, potrei dire che anche tu con il tuo blog quando fai un articolo di politica ci guadagni, la denigrazione di questo e di quello ti fa aumentare le visite al blog io stesso adesso ti sto facendo un favore. Certo sarebbe bello avere un blog con percentuali da capogiro e poter usare quel denaro per autofinanziarsi e costruire una mirabile impresa, lo dico da Amministratore di web community, ma quelle ce le ha Grillo che ha avuto la forza e la costanza di cercare di ispirare qualcosa di epocale e ci sta riuscendo. Io nel mio piccolo mondo ludico arranco fra i primi 8-10 mila siti in italia e 200.000 al mondo, tu addirittura stai oltre i 2milioni al mondo e “non classificabile” in Italia, forse dovremmo guardare meno tv e dedicarci di più al popolo del web, può darsi che così penseremmo meno a quello che guadagna Grillo e di più alla quantità ben maggiore di NOSTRI SOLDI (perdonate l’infrazione alla netiquette ma qui non c’è grassetto) utilizzati per comprare voti, oro, lauree, meretricio e magari sovvenzionare occultamente attraverso fondazioni o quant’altro, il giornale o il giornalista che può essere d’aiuto, quando necessita una certa propaganda, pur avendo un esiguo seguito di lettori che non permetterebbe di sopravvivere. Come blogger indipendente, a te così come a me, questo dovrebbe infastidire più di tutto.

  11. Da iscritto e “militante” del M5S di Roma, devo dire che i banner pubblicitari presenti nel blog di Grillo rappresentano una sorta di “zappata sui piedi”: ti servono soldi per il blog o per il Movimento? Chiedili esplicitamente mettendo un pulsante DONA sul sito, magari linkato a paypal o a un c/c e rendi pubblici i donatori e gli importi donati; lo so, il grano grattato dal suddetto modo difficilmente potrebbe eguagliare gli introiti dei banner di Amazon e Google, ma qui ne va della credibilita’ del Movimento e del suo mentore; ne e’ una dimostrazione il fatto che ne stiamo parlando qui, e anche altrove. E poi vi prego (Beppe e anche qui, Luca), “visitate Israele, non sarete mai piu’ quelli di prima” con tanto di gigantografia di Ratzinger, e’ davvero un biglietto da visita ridicolo, ma soprattutto, nel caso di Beppe, totalmente fuori luogo.

  12. Gino, se magari ci fai sapere qual’e’ l’origine del delirio, possiamo intavolare una discussione un po piu’ articolata.

  13. @stefano, il problema non è l’avere o meno pubblicità sul sito, ma mascherarla con messaggi ambigui. perché se acquisto un kindle dovrei favorire la battaglia contro i finanziamenti pubblici all’editoria? come dici te, sarebbe più giusto fare direttamente una raccolta fondi.

  14. molto meglio la tua pubblicità “guadagna con l’oro facilmente” Ipocrita. Invidioso. Perchè non fai anche tu l’affiliazione con Amazon?Quello che guadagna sono cazzi suoi, sai fare solo conti in tasca agli altri? TU Paga le tasse e il canone mi raccomando! Secondo te avrebbe lo stesso senso finanziare un articolo digitale con i soldi pubblici? O continuare a tagliare alberi?

    “I soldi se li tiene lui non il movimento”
    E allora? Se paga le tasse cosa c’è di male? (hai delle prove?)lui non caga soldi, lui non ruba o ti ha chiesto spiccioli.

    Casaleggio sceglie i candidati? Anche qui suppongo tu abbia delle documentazioni a supporto o sarebbero accuse molto gravi. O forse appartieni a uno di quei partiti che continuano a rubare da 20 anni a questa parte?

    [...]nascondendola dietro una delle storiche battaglie del movimento
    Ma Amazon ha creato il Kindle apposta per finanziare il M5S? O hanno lo scopo di far fallire l’editoria su carta per interessi diversi, Amazon per gli azionisti (e leader mondiale dell’editoria), il M5S per qualcosa di utile (finalmente!)?

  15. Aboliamo la pubblicità e il commercio così torniamo all’epoca dei cavernicoli, ma mi faccia il piacere… cosa c’entra la moralità? la società di Casaleggio paga le tasse, se lei sostiene il contrario abbia almeno il coraggio di dire il contrario e si becchi una bella denuncia…così arrichisce finanzia lei stesso il Casaleggio…bella e intelligente come idea, no? Rode molto che i lugubri figuri – a cui lei tira la volata – che derubano il popolo italiano abbiano trovato nei Grillini un osso duro? Rode che ci sia qualcuno che ricordi che i referendum democratici che hanno abolito QUESTO tipo di finanziamento siano stati anti-democrtaticamente ignorati?

  16. “la società di Casaleggio paga le tasse”

    Eheheh
    Carlo, io spero che lei sia il commercialista di Casaleggio, perchè essendo del settore sarei propenso a credere a questa affermazione solo in tal caso. Capiamoci: per dire una cosa simile lei deve avere sotto mano bilancio 2011, Unico2012 ed i modelli F24 pagati dalla Società. Se non li ha, le consiglio di evitare ardite affermazioni come questa. Quindi attenzione, perchè se è così convinto della cosa da poterla dichiarare davanti ad un pubblico ufficiale, la denuncia a questo punto se la potrebbe beccare lei per falso ideologico.

  17. Queste cose le dicevo già nel 2009…in una raccolta di mie poesie satiriche (pubblicate , tra l’altro, anche in formato ebook scaricabile gratuitamente su emule qui:

    Qusta una delle poesie (che fotografava la sezione “ecommerce” di allora del blog dei furbetti)

    Al supermercato del grillino

    Se vuoi essere un bravo grillino
    del pensiero del Guru acculturato
    mi raccomando prendi il borsellino
    che spesa devi fare al supermercato99:

    è obbligo tuo scoprire
    chi l’italia asseta
    dodici euro devi scucire
    ma è lettura lieta

    la maglietta del concerto
    devi certo aver con te
    è pel grillino esperto
    ti tratterano tutti da re

    poi c’è grillo mannaro
    da londra direttamente
    è scritto dal pallonaro
    per aprire la tua mente

    “Di testa nostra”
    è pura comicità
    non la mostra
    di certo chi sta qua!

    “a riveder le stelle”
    qui si cita anche Dante
    per il benessere della pelle
    è un brivido inebriante

    Se la cosa si fa dubbia
    c’è di grillo la vitamina
    del grillino è la bibbia
    solo un po’ meno cretina

    un classico ecologista
    “Reloaded Terra”
    che è un po’ come rivista
    ecoterrorista di guerra

    il gadget calendario
    schiavi moderni
    merchandising vario
    di grillorama i quaderni

    collezione di settimana
    passaparola, dvd, libri,spettacoli
    ti basterà la grana?
    Ma non siam ridicoli!

    Suvvia facciamo il conto…
    che perdio non mi quadra!
    Qui esce più di duecento!
    Porca maremma ladra!

    Ma cultura musica e audiovisivi
    diceva Grillo che gratis ogni cosa d’arte
    potevi scaricar con p2p applicativi
    Mandiamolo a fare il guru da n’altra parte!

    Scusate se domanda ancora gira in testa
    anche se a farla ho un poco di imbarazzo
    Ma serve tutto questo a sfancular la casta
    oppure non c’ho capito un cazzo?

  18. Non vedo perchè mi togli il link (il libro è mio, mica violo qualche legge sul copyright!) comunque lo stesso libro (che si può cmq troare su emule cercando col mio nome) di poesie sul grillismo deviato ne contiene un centinaio…ed era solo il primo…ho praticamente terminato anche il secondo ed attendo l’esito delle votazioni per le “conclusioni”…poi pubblico anche quello su emule… e magari anche su amazon(qualche glilliota che compra ancora libri su amazon ci deve ancora essere, altrimenti non si spiegherebbe tanto investimento di soldi da parte di casaleggio nel linkare&sputtanarsi un nuovo libro praticamente ad ogni nuovo post)! Così guadagno anche io qualche soldo come fanno casaleggio&grillo alle spalle dei gonzi grillini….

  19. Comunque, scrivere un libro di poesie su Grillo ha in sé una perversione tutta sua, che però non saprei definire :)

Comments are closed.