E di nuovo il 25 Aprile

E di nuovo sentiremo gente alterare le verità storiche, dire che i vinti valgono quanto i vincitori, che le idee dei primi sono degne quanto quelle dei secondi, che non abbiamo liberato un bel niente, che oggi non si deve festeggiare.

In realtà oggi è uno di quei pochi giorni di cui ancora andare fieri.
C’era una dittatura fascista, c’erano un duce ed un re che avevano fatto carne da macello dell’Italia facendola stuprare dai tedeschi, con il consenso del Vaticano, nonostante tanti preti e cattolici antifascisti.
Il 25 Aprile quella dittatura non ci fu più ed iniziò un periodo di libertà e di democrazia che continua tuttora.

I bastian contrari lasciateli parlare.
Oggi c’è solo da festeggiare.

Luca

Cliccate sull’immagine per vedere la vignetta di Makkox dell’anno scorso.

makkox 25 aprile