L’uomo che sta facendo impazzire NY

L’incredibile storia di Jeremy Lin

Intanto, New York sta impazzendo per Jeremy Lin, un giocatore semi sconosciuto fino a pochi giorni fa, e che sta vivendo una delle più incredibili storie sportive che io ricordi.

Wikipedia racconta così la sua incredibile parabola:

Finisce la sua prima stagione NBA con una media di 2.6 punti a partita in 29 incontri.

Nella stagione 2011-2012 passa ai New York Knicks, dove trova poco spazio in campo, disputando una media di pochi minuti a gara. Nel febbraio 2012 sfrutta però l’opportunità di giocare titolare, grazie ai numerosi infortuni subiti dai giocatori della squadra. Il 4 febbraio contro i New Jersey Nets mette a segno 25 punti in 36 minuti; nei due incontri successivi ne realizza rispettivamente 28 e 23. Il 10 febbraio mette a referto 38 punti (record personale in carriera) e 7 assist nella vittoria contro i Los Angeles Lakers per 92-85; nella vittoria contro i Minnesota Timberwolves, sua quarta gara consecutiva da titolare, mette a referto altri 20 punti. Nessuno ha fatto più punti di Lin nelle prime 4 gare da titolare in quintetto (Jeremy Lin 109, Allan Iverson 100, Shaquille O’Neal 100, Michael Jordan 99).
A New York è stato coniato il termine “Linsanity”[4] per celebrare la serie di ottime prestazioni del giocatore.

Ieri ha chiuso così la partita dei Knicks contro Toronto.

Luca

One thought on “L’uomo che sta facendo impazzire NY”

  1. Hanno cacciato Gallinari, sacrificato scelte future e speso triliardi per prendersi Carmelo Anthony. Poi che succede? Melo sta fuori, i Knicks vincono a rotella e scappa pure fuori questo fenomeno paranormale…è il bello dello sport.

Comments are closed.