La meraviglia del Nanga Parbat

Matteo Zanga documenta con le sue foto il tentativo di Simone Moro di scalare in invenro il Nanga Parbat

nanga parbat

Simone Moro, uno dei più forti alpinisti italiani, si sta preparando a scalare il Nanga Parbat.
Sarebbe la prima scalata invernale di una delle montagne più alte ed insidiose della terra.

Ieri l’ottimo Matteo Zanga, fotografo della missione, ha scattato questa foto alla parete Diamir del Nanga Parbat.

Simone Moro racconta la sua avventura in un blog della Gazzetta.
Anche Matteo Zanga ha un blog nel quale racconta il suo lavoro di fotografo a seguito di una spedizione alpinistica.

Guardando le loro foto e leggendo i loro racconti riusciamo quasi a capire come sia possibile aver voglia di tentare imprese tanto impossibili.

Luca

4 thoughts on “La meraviglia del Nanga Parbat”

  1. Simone Moro rappresenta la giusta prosecuzione di un tipo di alpinismo che a me piace molto, spero che la montagna gli permetta di compiere anche questa suggestiva spedizione.

  2. Luca, leggo giusto oggi della rinuncia al tentativo di scalata da parte di Simone Moro. Le parole con le quali ha commentato la rinuncia dicono tanto, se non tutto, di con chi abbiamo a che fare:
    “Ciò che davvero determina l’esito di una spedizione come questa è il rapporto tra l’uomo e la montagna: se la natura non offre le condizioni perfette per poter raggiungere l’obbiettivo, ciò non deve essere considerato un fallimento ma solo un’esperienza che potrà servire come base per altri futuri progetti”
    Direi quasi commovente…

  3. Si, Simone Moro è uno che sa rinunciare. L’aveva detto subito. Del resto l’impresa era quanto meno azzardata…

Comments are closed.