La bellezza della meteorologia

L’italia si appresta a vivere una delle più importanti fasi fredde degli ultimi 20 anni

Fino a qualche giorno fa i meteorologi piangevano per un inverno già quasi morto in partenza.
Contro quasi tutte le previsioni, oggi forse assisteremo ad una delle fasi fredde più importanti degli ultimi 20 anni.

I redattori di Meteolive, che di solito sono molto prudenti, questa volta si sono sbilanciati:

Un evento del genere non si verificava almeno da dicembre del 96, ma potremmo scalare la classifica del gelo e delle nevicate storiche con il passare dei giorni. Sino a venerdì freddo concentrato soprattutto al nord e sul centro Europa, grandi nevicate sul centro Italia con molte città coinvolte, tra cui Firenze. Nel fine settimana freddo ovunque, con possibili rovesci di neve anche su Roma e Napoli. Valori termici eccezionalmente bassi attesi su tutta l’Europa centrale.

Il tutto dovrebbe iniziare nella serata di oggi, ma il bello dovrebbe avvenire venerdì:

FINE SETTIMANA: qui sta la spettacolarità di questo evento. La grande massa gelida affluita sul centro Europa troverà come valvola di sfogo la valle del Rodano. La circolazione sull’Italia rimarrà ciclonica e l’afflusso di quest’aria così gelida, pur riscaldata in parte dal passaggio sul mare ma anche umificata, darà vita ad una nuova fase molto instabile al centro-sud con rovesci di neve a quote anche prossime al litorale, specie tra bassa Toscana, Lazio, Campania, Sardegna.

Vedremo.
I meteorologi sono anche molto bravi a ritornare sui loro passi, ma per come si sono sbilanciati, sarebbe il più grosso flop previsionale degli ultimi venti anni.
Questo si.

Luca

2 thoughts on “La bellezza della meteorologia”

  1. quasi quasi mi prendo un master in meteorologia, e` ganzissima… un sacco di fluidodinamica 🙂

Comments are closed.