Le botte a Roma

black block roma
(AP Photo/Gregorio Borgia)

Ieri questo post di Pippo Civati, mi aveva messo qualche pulce nell’orecchio.
Pare che il casino successo oggi a Roma fosse in qualche modo previsto.
O almeno, girava voce che potesse andare a finir male.

Quello che mi preoccupa, però, è il tasso di violenza annunciato in occasione della giornata di domani. Perché il fatto di avere una piazza che perde il controllo di sé, può costituire un pericolo per i partecipanti (ovviamente) ma anche per la nostra vita democratica. E soprattutto per le ragioni stesse di coloro che domani andranno in piazza. Che potrebbero perdersi nella confusione, come è già accaduto in passato. E dare voce a chi la pensa all’esatto opposto.

Per questo, lo chiedo a tutti coloro che parteciperanno domani, con lo stesso slancio di chi vi ha chiesto di indignarvi: non menatevi! Perdereste una grande occasione per dimostrare che il mondo può cambiare.

Alessandro Gilioli era là ed ha raccontato più o meno come sono andate le cose. Che vanno avanti così almeno da venti anni, ogni volta che c’è una grossa manifestazione.

Poi io non so che cosa è successo, ma di sicuro è successo all’improvviso.
Voglio dire, non so da dove sono sbucati quelli con i caschi – i black blocs – e non ho visto chi «ha cominciato per primo», ammesso che questo abbia una qualche importanza.
Quello che mi ha colpito è stato come tutto sia cambiato all’improvviso.
In un attimo la piazza è diventata un casino di sirene, botti, sassaiole, idranti, lacrimogeni. In pochi minuti l’aria è diventata irrespirabile.

Luca

Foto | Il Post

2 thoughts on “Le botte a Roma”

  1. E non mi vengano a dire che, come Giuliani, anche questi hanno in fondo le loro buone ragioni….

  2. qualcuno ha ascoltato civati: nella battaglia di piazza san giovanni, si riconosce un ragazzo che tiene alte le mani e cerca di placare gli animi… uno, due… contro – dicono – cento, duecento (evidentemente tutti a san giovanni?)

    http://video.corriere.it/scontri-san-giovanni-sassaiola/9b1dc914-f762-11e0-9ce3-b3213c3a5a87

    P_Delprà: volevo rassicurarti… ci sono già troppe voci che affermano che quei facinorosi sono in realtà infiltrati… non potendo trovare ragioni, la colpa è del “sistema”

Comments are closed.