Il senso dell’umorismo di Giulietto Chiesa

Il tenutario di questo blog solidarizza con Paolo Attivissimo che pare essere stato querelato da Giulietto Chiesa.

Non so se avete seguito l’evoluzione di Chiesa, ma negli ultimi anni ha sposato le peggiori teorie complottistiche, da quelle sull’undici settembre a quelle sulle scie chimiche.
In un suo post, Attivissimo lo aveva preso in giro in questo modo:

Poiché non me la sento di dare dell’imbecille a Giulietto Chiesa, mi trovo costretto a cercare un’altra giustificazione a questa produzione in serie di cazzate spettacolari. Ce l’ho, ed è lampante. Giulietto Chiesa è un agente del Nuovo Ordine Mondiale, infiltratosi tra i ricercatori delle verità alternative per screditarli tramite il ridicolo, scrivendo stupidaggini epiche che scimmiottano le teorie complottiste, e per rubare loro la scena. È mandato dalle banche mondiali e dal Gruppo Bilderberg per ammantare di ridicolo chi ha obiezioni legittime alla gestione della finanza del pianeta. Oppure è il più sottile satirista della storia dell’umanità.

Giulietto Chiesa non ha capito la battuta, tanto da aver reagito così:

È di tutta evidenza la volontà dell’autore di tale scritto di screditare e di sollevare ombre e sospetti sulla credibilità, sull’etica e sull’onestà del sottoscritto.

Tali infondate e lesive affermazioni arrecano un grave pregiudizio a chi come lo scrivente, ha sempre interpretato la propria professione in completa autonomia ed indipendenza dai poteri forti, pagando per questo un prezzo di isolamento rispetto agli orientamenti politico-sociali ed economici di volta in volta dominanti.

Devo dire altro?

C’è qualcuno, un amico o un famigliare, che possa spiegare a Chiesa che Attivissimo stava scherzando e che non esiste nessun Nuovo Ordine Modiale?

Luca

10 thoughts on “Il senso dell’umorismo di Giulietto Chiesa”

  1. leggendo Attivissimo, non avevo dubbi che il “Nuovo Ordine Mondiale” non esistesse. Leggendo la risposta di Chiesa, comincio a domandarmelo… ihihihih…

    sicuramente, chiesa è piuttosto permaloso; inoltre, questa è per lui un’occasione ghiotta per farsi pubblicità.

  2. Non che Giulietto Chiesa sia così simpatico… Comunque si, Attivissimo è un po’ saputello.

  3. Quoto Yetiste!
    @LucaCicca Si è vero, delle volte Attivissimo può dare quest’impressione, ma ti assicuro che smessi i panni del debunker è una persona di rara simpatia e semplicità.

  4. Vergogna Chiesa, usare una denuncia significa sapere che la vince chi si può pagare l’avvocato più costoso.

    Complimenti, ha deciso di spostarsi dalla strada della verità alla strada di chi è più potente (ricco)!!!

  5. La querela è sicuramente esagerata. In questa occasione però Attivissimo è passato dall’ironia al sarcasmo.

  6. Mi preoccupa vedere che Giulietto Chiesa non sappia distinguere una presa in giro da una tesi sostenuta seriamente. Possibile che sappia scrivere senza sapere leggere?

    @Dema, @ Luca
    Non ho mai trovato Attivissimo antipatico, sara’ perche’, come lui, anch’io reggo poco quelli che parlano senza sapere di non sapere.

    @PaoloGD73
    Per te Chiesa non si merita neppure un pizzico di sarcasmo, in una situazione come questa?

  7. Chiesa non si smentisce mai: se non altera o modifica le informazioni perchè dicano quello che vuole lui non è contento.. ah, la vecchia scuola stalinista…

  8. Concordo con Andrea: Giulietto Chiesa è straconvinto da sempre che in Russia c’era il comunismo (anziché il capitalismo di Stato). Lenin si rivolta nella tomba e Giulietto sguazza nella mistificazione.

Comments are closed.