Il voto a Siena

Due parole sulle elezioni amministrative a Siena a spoglio ancora in corso.

Vince bene il centro-sinistra che piace più del suo candidato Ceccuzzi, visto che il voto di lista supera quello per il candidato sindaco di quasi il 7%.
Una parte degli elettori di centro-sinistra sembra aver votato a destra per Corradi e a sinistra per la Vigni, che entrambi prendono più voti delle loro liste collegate.

Disastro per Nannini nonostante l’alleanza con la Lega.
Risultato deludente per Corradi che paga probabilmente sia lo sfacelo del terzo polo a livello nazionale che le sciagurate dichiarazioni di Martelli sulla dittatura a Siena.
Risultato parzialmente deludente anche per il Movimento 5 Stelle che non arriva al 4% che, visti i risultati in altre città, non pare essere un risultato straordinario.
Anche il candidato grillino prende probabilmente una parte del voto disgiunto del centro-sinistra.

Ceccuzzi ed il centro sinistra prendono praticamente gli stessi voti che prese Cenni nel 2006.
Anche in questo caso, con un candidato più convincente, il centro-sinistra avrebbe probabilmente superato il 60%.

Ora sarà bene che Piccini decida come investire il suo tempo libero.
I senesi non lo vogliono più.
Sarebbe ora che ne prendesse atto.

Luca