Due riflessioni sul voto

Il PD se fa le primarie è più facile che vinca.
La sconfitta del PDL e della Lega a Milano secondo me vanno inquadrate non come una vittoria dell’antiberlusconismo, ma come una presa d’atto dell’elettorato di centro-destra che il loro sindaco non ha fatto quasi niente delle cose che gli aveva promesso. E gliela ha fatta pagare.

Pensieri in libertà sulle elezioni.

Il PD se fa le primarie è più facile che vinca.
La gente sceglie chi candidare e poi lo va a votare con maggiore convinzione.
Anche Siena è un piccolo esempio di questo.
Non hanno fatto le primarie ed il candidato sindaco prende 7 punti meno delle liste che lo sostengono.

Il voto al Movimento 5 Stelle è schizofrenico.
Per me non val la pena inseguirlo.

Se dovessi votare a Napoli sarei in grossa difficoltà, perché De Magistris vincitore al ballottaggio non credo che sarebbe una buona notizia per la città.

La sconfitta del PDL e della Lega a Milano secondo me vanno inquadrate non come una vittoria dell’antiberlusconismo, ma come una presa d’atto dell’elettorato di centro-destra che il loro sindaco non ha fatto quasi niente delle cose che gli aveva promesso. E gliela ha fatta pagare.

Il PDL perde voti a Milano, ma li perde anche la Lega. E il PD cresce. È questa la vera notizia, forse.

Ultima cosa.
Il PD potete percularlo quanto volete, perché vince dove perde le primarie.
Però le primarie spesso le fa e quando le vince uno esterno al partito lo sostiene.
E questo mi pare un bel segnale di democrazia.
Specialmente in una realtà italiana in cui quasi tutti i partiti hanno una fortissima devozione al leader.

Luca

One thought on “Due riflessioni sul voto”

  1. parlo per milano… spaventoso è l’assenteismo al voto. non riesco a vedere quanto sia stata cinque anni fa l’affluenza dei votanti, ma mi pare che il pd abbia acquistato i voti “rubandoli” dalla lista civica del candidato e da altri partitucoli ora assorbiti. in quest’ottica condivido pienamente la tua visione. non è una vittoria di pisapia, ma una sconfitta di chi ha voluto mantenere un sindaco poco capace e lontano da tutti.

Comments are closed.