Se c’è una strada sotto il mare, prima o poi ci troverà

Il Secolo XIX riporta il racconto di un comandante della Guardia di Finanza.

Era buio pesto, non si vedeva nulla neanche con le fotoelettriche, ma ho sentito le grida di queste persone e così le ho salvate

Alle due di stanotte abbiamo ricevuto via radio l’allarme della Capitaneria di Porto e ci siamo subito diretti sul luogo. Quello che abbiamo visto è incredibile: c’erano teste che comparivano e scomparivano e gente che urlava. Abbiamo fatto tutto quello che potevamo.

I cadaveri galleggiano a gruppi nello specchio d’acqua e questo consente di compararne le dimensioni: purtroppo ci sono anche bambini. L’elicottero è tornato alla base per rifornirsi e si alzerà di nuovo in volo.

Luca

One thought on “Se c’è una strada sotto il mare, prima o poi ci troverà”

  1. “…Allora il Re dirà a coloro che sono alla sua destra: “Venite, o benedetti dal Padre mio, prendete possesso del Regno per voi preparato sin dalla fondazione del mondo. Poiché avevo fame e mi deste da mangiare; avevo sete e mi deste da bere; ero forestiero e mi ospitaste; ero ignudoe mi rivestiste; ero malato e mi visitaste; ero in carcere e veniste a trovarmi…”

    Che si creda o meno, è il senso che conta…

Comments are closed.