Real – Barcellona

Ieri sera ho visto a pezzi, un po’ in diretta ed un po’ registrata (grazie MySky) l’andata della semifinale di Champions tra il Real ed il Barcellona.

Prima che il Real cedesse, in 10 contro 11, e soprattutto prima che Messi tirasse fuori due magie dal cilindro, la squadra più forte del mondo ha rischiato persino di perdere.

E tutto questo grazie a Mourinho che ha giocato l’unica partita che si può giocare contro il Barcellona senza uscirne distrutti.
Le sue provocazioni e le sue sceneggiate non cancellano i suoi meriti.
Che sono quelli di tirare fuori il meglio dalle sue squadre.

E poi, se la vogliamo dire tutta, quelli a provocare ed a fare sceneggiate sono stati i giocatori del Barcellona.

Luca

4 thoughts on “Real – Barcellona”

  1. Luca, mi permetto di dissentire.
    Sono un Mourinhano convinto nonchè tifoso Inter, ma Josè ieri sera ha doppiamente sbagliato secondo me. Ha sbagliato nell’impostare una partita del genere giocando in casa e per giunta allenando il Real (ti ricordo che un anno fa l’Inter passò grazie al 3-1 casalingo in cui sì, si difese, ma attaccò anche in maniera esemplare) e poi cercando volutamente un’espulsione personale che ha aggravato la già compromessa situazione in campo, che poi è precipitata. E’ giusto non permettere tatticamente niente al Barcellona, ma devi farlo soprattutto al Nou Camp(Chelsea 2009 impresa sfiorata e Inter 2010 insegnano)…in casa devi rischiare qualcosa di più, soprattutto se hai i mezzi per farlo, e ieri sera li aveva tutti. Perchè il Barca è stellare e gioca bene, ma lui in panca ha lasciato qualcosa come Kakà, Benzema e Higuain…eddai su…

  2. Ah, aggiungo che giocatori come Pedro e soprattutto Busquets (recidivo) meriterebbero di essere buttati nel bel mezzo di una ruckdurante Irlanda-Inghilterra senza alcuna protezione…giusto x imparare a non simulare.

  3. Kaka ormai è l’ombra del giocatore che giocava nel Milan.
    Se il Real avesse sfruttato le due occasioni avute sullo 0-0 non so come sarebbe finita…

Comments are closed.