Sulla fiducia

Uno dei miei ideologi televisivi di riferimento, Matteo Bordone, commenta così gli interventi di Celentano e di Beppe Grillo ad Anno Zero di ieri sera.

Avendo da tempo abbandonato la visione dei programmi di lotta libera approfondimento in tv, mi piace leggerne le cronache sull’internet.

Uno dei miei ideologi televisivi di riferimento, Matteo Bordone, commenta così gli interventi di Celentano e di Beppe Grillo ad Anno Zero di ieri sera.

Entrambi gli interventi erano pieni di falsità palesi, errori, banalità, sparate populistiche, argomenti tirati per i capelli, iperboli, indignazione. Puoi essere anche straconvinto di avere ragione — anzi a maggiori ragione in quel caso — e comunque devi avere argomenti forti, dire cose chiare e vere. Se dici cretinate, forse sarai anche dalla parte del giusto, ma al limite ci sei per caso. E comunque resti uno che dice cretinate. Una testi difesa con le cretinate molto probabilmente è una tesi cretina. Se non lo è, le cretinate l’hanno resa tale. E chi le ha dette ne è responsabile.

Ripeto, io Anno Zero non l’ho visto, ma so che Matteo Bordone ha ragione.

Luca