Ferrara ed il livello del dibattito

Detto questo, se il TG1 domani ospitasse Scalfari, e poi magari il giorno dopo Ferruccio de Bortoli, e poi ancora qualcun altro, ecco, magari il livello del dibattito si alzerebbe.
Perché Ferrara ha fatto una riflessione che, se togliete il nome di Berlusconi e provate ad andare oltre i pregiudizi che abbiamo sull’Elefantino, non è che sia proprio del tutto campata in aria.

Io, come altri, non condivido molte delle cose dette ieri da Ferrara al TG1.
Condivido l’assunto secondo il quale il gruppo Espresso sarebbe diventata una lobby che vuole far cadere Berlusconi.
Non capisco nemmeno perché a Repubblica si siano offesi.
Mi pare un dato di fatto.

Detto questo, se il TG1 domani ospitasse Scalfari, e poi magari il giorno dopo Ferruccio de Bortoli, e poi ancora qualcun altro, ecco, magari il livello del dibattito si alzerebbe.
Perché Ferrara ha fatto una riflessione che, se togliete il nome di Berlusconi e provate ad andare oltre i pregiudizi che abbiamo sull’Elefantino, non è che sia proprio del tutto campata in aria.

Luca

One thought on “Ferrara ed il livello del dibattito”

  1. A parte il fatto che sembra sia proprio tanto difficile per qualcuno cogliere la differenza fra vizio e reato, mi chiedo se in passato Ferrara abbia proposto una riflessione simile anche sui numerosi casi di dossieraggio da parte di Libero e del Giornale, e se sia stato invitato al tg1 per esporla.

    E se tutti coloro che si scandalizzano e si preoccupano oggi per “la violenza del puritanesimo” e “la guerra civile scatenata dalla repubblica della virtù”, se si erano scandalizzati anche a suo tempo per il trattamento riservato a Piero Marrazzo, che non era neppure stato indagato né tanto meno imputato per qualche reato, ma che è stato costretto a dimettersi e a scomparire dalla scena pubblica.

Comments are closed.