Se avessero fatto tutti così

Ho sempre detto e pensato che è inutile oggi piangere perché abbiamo Berlusconi al governo.
A meno di poter certificare di non averlo mai votato.

Perché la colpa maggiore è di chi lo ha votato nel 1994.
Se gli avessimo tagliato le gambe subito, non ci troveremmo dove siamo ora.

Mi sono impallinato della serie televisiva Boris.
Stamani, in bus ho visto la seconda puntata della terza serie.

C’è la scena in cui finalmente Alessandro ed Arianna si concedono l’uno all’altra.
Nel momento topico, Alessandro pensa ad alta voce:
“Chissà se anche questo albergo è del Presidente Berlusconi”
Ed Arianna ammette:
“Io l’ho votato, Berlusconi”

A questo punto Alessandro si blocca e non riesce a portare a compimento il tanto agognato atto d’amore.

Ecco, pensavo che, se ogni italiano antiberlusconiano, si fosse rifiutato di trombare il partner berlusconiano, beh, forse oggi ce ne saremmo liberati.
Pensateci.

Luca

6 thoughts on “Se avessero fatto tutti così”

  1. da colpevole manifesto (mai negato di averlo votato nel 1994) mi permetto di ricordare solo un piccolo particolare, che uso per cercare di scusarmi. come certo ben ricordi, nel 1994 esisteva un pds, un prc (o come allora si chiamavano), una dc decimata (o forse centesimata) un msi (era già alleanza nazionale? forse, non ricordo) e una lega. gli altri partiti non c’erano. avere votato berlusconi è stato per me (e penso anche per altri) solo un tentativo di ridurre rischio del plebiscito. La maggioranza “bulgara” a me ha sempre fatto paura. se anche avessi capito che – qualora avesse vinto ce lo saremmo tenuto quindici anni – probabilmente l’avrei votato, certo come ero che non avrebbe vinto. e che se avesse vinto in quel momento la sinistra (certamente favorita in quei frangenti) avremmo avuto lo stesso problema.

Comments are closed.