Un appello per salvare le primarie

Diffondo e sottoscrivo l’appello di Prossima Italia sulle primarie:

Caro Segretario,
abbiamo letto con molta preoccupazione la tua intervista a Repubblica in cui dici che il Partito Democratico sarebbe disposto a rinunciare alle primarie in nome di un’alleanza con il nascente Polo della Nazione.
Credevamo che, pur nelle differenze talvolta aspre che convivono nel Partito Democratico, due elementi ci unissero tutti senza distinzioni: l’essere il PD un partito sempre e comunque alternativo alle destre (a tutte le destre) e che il metodo del PD per scegliere le candidature fosse quello delle primarie aperte ai nostri elettori.
Il tuo proposito smentisce entrambi questi minimi comuni denominatori, senza peraltro che sia stato possibile su questo consultare la base o almeno discuterne nelle sedi opportune, in modo trasparente.
Inoltre, il tuo ragionamento contiene una vistosa mancanza, un tema che sembra non interessarti affatto: la disaffezione delle elettrici e degli elettori del centrosinistra per il nostro Partito Democratico e per la coalizione di cui dovrebbe fare parte. Nelle elezioni del 2008 più di due milioni di persone che nel 2006 avevano votato per l’Unione hanno preferito restarsene a casa e non votare. Una tendenza confermata oggi da alcuni istituti di ricerca secondo cui quasi il 40 per cento degli elettori è intenzionato ad astenersi. Di fronte a questa crescente disaffezione, il PD e il centrosinistra dovrebbero cercare un’alleanza col proprio popolo prima che con qualsiasi altra forza in campo.
E invece no.[…]

Luca

4 thoughts on “Un appello per salvare le primarie”

  1. Non so se ieri sera hai sentito D’Alema da Fazio.. … lui non ha detto di voler abolire le primarie, ma…. che come si fanno da noi (in Italia, n.d.a.) e` da matti….

  2. No, non l’ho sentito. Questa cosa che le candidature alle primarie non le possa decidere da solo per D’Alema è intollerabile.

  3. E se invece delle primarie abolissimo D’Alema, Bersani e Fassino?! Tanto per cominciare con le pulizie, in vista della primavera…

Comments are closed.