5 thoughts on “Si parte”

  1. E’ proprio grazie a commenti come il tuo che la lega prenderà sempre più voti. Se uno guida una macchina senza patente e pure drogato, mi spieghi cosa c’entra la lega? Se purtroppo quelli che fanno questo sono spesso extracomunitari, mi spieghi cosa centra la lega? Tu sei uno dei tanti che non si rendono conto del problema e parlano a vanvera di integrazione. Quando arriveremo a capire che con questa gente l’integrazione non è possibile sarà troppo tardi, lega o non lega.

  2. @Ruby: E’ proprio qui che casca l’asino. Un tunisino uccide delle pesrone perchè sotto effetto di droghe, e lei dice che con questa gente non è possibile l’integrazione, non con il tunisino specifico. Che hanno fatto tutti gli atri tunisi residenti in italia? Su quali statistiche si basa il suo concetto che “quelli che fanno questo sono spesso extracomunitari”. Sta proprio qui la schifosissima “propaganda”.
    La realtà è ben diversa e più complessa.

  3. Sul caso di Yara, basta pensare a quello che è successo alla povera Sarah per capire che la generalizzazione “immigrati=violenti” è una cretinata…
    Dall’altra parte credo che il discorso dell’integrazione culturale sia molto articolato e spesso ci sono semplicismi al contrario tipo “multiculturale è bello” e cose del genere che non rendono giustizia alla realtà delle cose.

  4. @pdelprà: sono daccordo con te. E’ proprio in questo che vedo la “complessità” della faccenda.

Comments are closed.