5 thoughts on “Cosa deve dire o fare ancora per costringerlo alle dimissioni?”

  1. Io continuo a sperare in una sconfitta di Berlusconi in libere elezioni, ma le cose che dice travalicano ogni decenza.
    Fra poco lo interdicono.

  2. ma non era già successo un paio di volte? e se esiste un programma di governo, non lo può portare avanti qualcun altro come pres. del cons. per il bene del paese? qualcuno di destra che mi spieghi per favore…

  3. Bene o male, il cavaliere è l’unico capace di tenere insieme il PDL con la Lega. Se esce lui, crolla tutto.

  4. dema: credo che la risposta da uomo di destra (ahimè ottantenne, ma non stupido) te la possa dare alfredo biondi in un’intervista a “il fatto quotidiano” del 28 ottobre: ” Ero già vecchio e usurato nel 2008, figuriamoci ora. Però se fossero entrati dei giovani dinamici sarei stato felice. Ma vista la pletora degli yes-man che si sono affollati…” la realtà che nella destra parlamentare attuale ci sono solo servi, non esseri pensanti… chi pensa, si è allontanato, o è stato emarginato. come puoi intuire, lo dico con una certa tristezza

Comments are closed.