Quanto è forte Linus

Spesso, quando gli esperti di socialcosi devono fare l’esempio di un blog di successo che però è estraneo al mondo dei socialcosi, fanno quello di Beppe Grillo.
Ora che il blog di Beppe Grillo è diventato un mostro politico-commerciale, secondo me l’esempio ideale è un altro.
E’ il blog di Linus.

Spesso, quando gli esperti di socialcosi devono fare l’esempio di un blog di successo che però è estraneo al mondo dei socialcosi, fanno quello di Beppe Grillo.

Ora che il blog di Beppe Grillo è diventato un mostro politico-commerciale, secondo me l’esempio ideale è un altro.
E’ il blog di Linus.

Lui non frequenta i socialcosi, se ne disinteressa proprio.
Scrive una cosa, la passa alla persona di Radio Deejay che si occupa di pubblicargliela nel blog e lì più finisce o meno la sua interazione con lo strumento.
Ai commenti non risponde sul blog, ma, quando lo fa, lo scrive direttamente in un post successivo.

Insomma, Linus si comporta nel modo opposto a quello che il manuale del bravo blogger consiglierebbe.

Nonostante questo il suo blog è bello ed interessante.
Sia quando parla dei tempi fatti nelle sua gare di podismo, sia quando racconta della sua vita in radio o quando parla della sua vita famigliare.

Quando poi racconta di quando ha visto insieme ai suoi due figli il film “The Road”, dalla cui visione devo ancora riprendermi, guadagna per me immediata ammirazione e solidarietà.

E’ capace che se leggo il suo nuovo libro, mi viene pure voglia di mettermi a correre.

Luca