Walter non vuol fare meno danni di Massimo

veltroni e d'alema

Girano in questi giorni voci piuttosto concrete, anche se da confermare, secondo le quali Veltroni potrebbe fare un gruppo parlamentare autonomo, separandosi di fatto dal PD.
Si, lo so che sembra fantapolitica, ma pare che i veltroniani ci stiano pensando davvero.

L’effetto sul PD sarebbe probabilmente dirompente, e Veltroni lo sa.

Certo, è chiaro a tutti, e per primo allo stesso ex segretario, che la decisione di creare dei gruppi autonomi avrebbe dei contraccolpi inevitabili nel partito. Il nome di Veltroni è legato indissolubilmente al Pd. Lui ne è stato il primo segretario, lui ne parlava anni e anni fa, quando quel progetto veniva visto come un azzardo irrealizzabile dai suoi colleghi dei Ds. La mossa di Fini è niente in confronto, piuttosto sarebbe come se dal Pdl prendesse le distanze Silvio Berlusconi.

La speranza e che nella scontro finale Veltroni-D’Alema, i due si uccidano a vicenda e qualcuno, più saggio, riesca a prendere il loro posto.
Non se ne può più.

Luca

2 thoughts on “Walter non vuol fare meno danni di Massimo”

  1. La migliore gag degli ultimi 50 anni? Quella di Tafazzi. Si vede da quanti lo hanno poi imitato….

Comments are closed.