E avanti così

FESTA PD: FISCHI A BONANNI, CONTESTATORI SUL PALCO
L’aggressione contro Bonanni messa in atto durante un dibattito alla festa del PD dal Centro Sociale Askatasuna di Torino e da altri gruppi è grave ed inquietante.

Se poi volete inquietarvi del tutto, andate a vedere il sito del Centro Sociale in questione e leggetevi il testo del volantino che hanno distribuito durante la contestazione a Bonanni.
Il titolo del post è Bonanni non parla più e si conclude così:

Non contenti di una settimana di contestazioni da parte di tutti i soggetti sociali colpiti dalla crisi e sacrificati sull’altare della competizione e della produttività (insegnanti precari, rifugiati e richiedenti asilo, cittadini indignati per l’invito di un personaggio come Schifani), il più grosso partito della sinistra pensa bene di invitare a ruota anche questi due fetidi personaggi, servi del padrone e del soldo infame.

Bonanni e Angelett,i i padroni e gli sfruttatori vi ringraziano
Il Pd vi invita, la gente che fatica vi schifa!

Alla Fiom diciamo: tenute duro!

Rabbrividiamo.

Luca

2 thoughts on “E avanti così”

  1. Ciao,
    nel mio decorso studentesco, ho conosciuto parecchia gente che usava codesti toni (peraltro antichi e antiquati alle mie orecchie).
    Ti assicuro che nessuno di questi personaggi ha mai appartenuto alla cerchia della “gente che fatica”.
    Almeno questa è la mia esperienza, sicuramente altri avranno avuto sensazioni diverse.

Comments are closed.