Nel dubbio, la Siena-Firenze la pagano tutti

A Siena ci sono state grosse polemiche sulla proposta, messa nero su bianco nelle legge finanziaria, di far pagare il pedaggio sul raccordo Siena-Firenze.
Mentre gli amministratori locali dibattono e protestano, il pedaggio lo hanno di fatto già messo.

Nel senso che da oggi chi prende l’uscita A1 Firenze Certosa pagherà da 25 centesimi ad 1 € in più.
Così si fanno pagare tutti, senza che se ne accorgano, anche quelli che la Siena-Firenze non la prendono mai.

La stessa cosa viene fatto sull’uscita Valdichiana ed il raccordo Bettolle-Perugia.

Gli automobilisti non se ne accorgono, anche perché in molti hanno il Telepass, così si evitano le polemiche ed il pedaggio lo si prende lo stesso.

A me pare un modo italiano, per non dire mafioso, di fare le cose.
Si fanno le proposte, si prendono le decisioni, ma si ha paura di presentarle ai cittadini.
Così, per non far pagare qualcuno, si fanno pagare tutti e buona notte.

Intanto, domani pomeriggio i comuni interessati manifesteranno al casello Firenze Certosa.
Così la gente, oltre a pagare di più, si becca pure l’ingorgo.

E’ l’Italia.
E’ il paese che amiamo.

Luca

4 thoughts on “Nel dubbio, la Siena-Firenze la pagano tutti”

  1. Da quello che ho capito dovrebbe valere per chi esce a Firenze Certosa. I tuoi 10 centesimi mi sa che sono il ritocco dei pedaggi autostradali (perché li hanno aumentati tutti)…

  2. pur di non dare quei soldi, esco a scandicci e divento scemo a raggiungere l’auto-palio…
    vabbè, si fa per dire… però è una fesseria grossa come una casa.
    il fatto è che – per poter mettere caselli e pedaggi “SERI” ci vogliono delle infrastrutture che l’ANAS non è in grado di garantire (in termini di svincoli, piazzole, corsie d’emergenza, ecc…)
    siamo tornati ai tempi in cui si alzava il prezzo dei valori bollati, delle sigarette e della benzina per risolvere i problemi di soldi. solo che lo fanno in modo creativo… eco-friendly.

Comments are closed.