Sputtanamento Luttazzi for dummies

Non credo se ne sia parlato molto in TV o nei giornali, ma qualche giorno fa c’è stato lo sputtanamento definitivo di Luttazzi.
In che senso?
Nel senso che si è scoperto che da anni copia integralmente e sistematicamente le sue battute da comici americani ed inglesi.
Non nel senso che si ispira o prende spunto.
Copia proprio, senza dirlo.

E’ andata a finire che i suoi fan più accaniti ci sono rimasti parecchio male, lui ha provato a giustificarsi, ma sembra che abbia fatto la figura di quello che se fosse stato zitto sarebbe stato meglio.

Se volete leggere l’opinione qualificata di un suo ammiratore deluso, leggete quanto scrive Matteo Bordone, altrimenti dimenticatevi di Luttazzi e passate avanti:

Ora. È un appassionato, uno studioso, un esperto e anche un buon battutista, ma Daniele Luttazzi ha fatto una cosa che non si può fare, cioè usare interi repertori di comici anglosassoni per scrivere un bella fetta dei propri spettacoli. Non è solo un problema di onestà intellettuale nei confronti del pubblico. Quegli spettacoli, così come i suoi libri, sono legati all’economia di mercato tramite biglietti staccati in teatro, scontrini battuti nelle librerie, compensi percepiti per spettacoli televisivi. I soldi non sono tutto, ma quando ci sono sono importantissimi.
[…]
Io non sono cattolico e non mi occupo di perdono; non sono del Giornale, del Corriere o del Foglio e non mi occupo di volgarità. Sono ateo e materialista: mi interessa sapere come stanno le cose.

Quelle battute sono di altri: non le puoi usare. Ne hai rubate centinaia, sistematicamente. La tua credibilità va a zero.

Mi spiace: è un problema di responsabilità.

La prossima volta, conosci meglio.

Luca

L’Unità ha pubblicato il video in tre parti con il quale alcuni suoi ex-fan hanno smascherato i plagi.

One thought on “Sputtanamento Luttazzi for dummies”

  1. A me ha fatto sempre schifo a pelle e non l’ho mai guardato.
    Però in effetti quelli americani sono divertenti, meglio di lui.

Comments are closed.