L’importante è il contesto, mica la formazione

italia 2010

Io ieri sera mi sono divertito.
Non per la partita (orrenda), ma perché l’abbiamo vista insieme, tutta la famigliola riunita, in sala, davanti alla TV, con pizza, bibite gassate ed il tassativo consiglio di ruttare liberamente.

Abbiamo tifato Italia, cantato l’inno, lanciato cori di incoraggiamento e ci siamo abbracciati al goal di De Rossi (del quale abbiamo la calamita che sfoggia sul nostro frigo).
Per il resto chi se ne frega.
Siamo una squadra di giocatori poco più che mediocri, senza nemmeno una stella.
Del resto il nostro CT ha rinunciato agli unici due giocatori che avrebbero potuto illuminare un po’ il nostro gioco (Balotelli e Cassano) e non possiamo quindi aspettarci molto di più di quello che abbiamo visto ieri.

Noi continueremo a divertici davanti alla TV.
Se poi saranno più di 3 partite, tanto meglio.

Luca

One thought on “L’importante è il contesto, mica la formazione”

Comments are closed.