Le api di Luigi Sacchi

api piazza san babila

In ogni sciame di api c’è una sola ape regina.
Quando ne nasce una nuova, la vecchia lascia l’alveare insieme ad una parte delle api e va in cerca di una nuova casa.
Vi sarà capitato di vedere, all’inizio dell’estate, sciami di api che improvvisamente si riuniscono sul muro di una casa o su una finestra.

L’altro giorno è successo che un grande sciame di api, insieme alla sua regina, si sia piazzato sul bauletto di uno scooter parcheggiato proprio di fronte all’uscita di una fermata della metropolitana di Milano.
Panico e grande agitazione.
Poi è arrivato Luigi Sacci, ottantenne, con la sua Ape Piaggio (e cosa sennò?), ha messo la sua arnia, le api si sono tranquillamente spostate nella loro nuova casa e il soddisfatto apicoltore se ne è tornato in campagna, pagando la multa per essere entrato in centro con il suo veicolo euro zero.

È un diesel, vecchio pure lui. Ogni volta che entro in centro a Milano, con questa storia dell’Ecopass, prendo anche la multa. Ma non importa. Anche giugno è il mese buono. Meravigliose api. Uno sciame è un dono

L’Italia che amiamo.

Luca