Facciamola finita con questa cosa ridicola della privacy

Il mondo è scosso dalla notizia secondo cui Google avrebbe spiato alcuni utenti durante il passaggio delle loro macchine che mappano e fotografano per Street View.

Quello che ha fatto Google in realtà altro non è che aver intercettato delle reti wi-fi aperte (cosa che può fare chiunque) e di aver probabilmente registrato l’indirizzo di quelle reti, cosa utile praticamente soltanto per conoscere la marca del router o della scheda di rete.

Tutto qui.
Magari facciamola finita con le paranoie.
Preoccupiamoci dei nostri dati sensibili, non del MAC address del nostro router.
Lo spiegano bene Gianluca Neri ed Andrea Beggi in questa discussione su FriendFeed.
Una cosa è l’attenzione alla sicurezza, altra cosa è la paranoia.

Luca