Se la Bonino vincerà lo dovrà al PD

emma bonino in visita dal papa

Non crediate che la lotta che settori del PD stanno inscenando contro Emma Bonino sia un atto emotivo o mosso da motivi ideologici.
Si tratta di una precisa strategia elettorale.

Se il PD fa campagna contro la propria candidata lo fa perché è il modo più sicuro per farla vincere.
La gente vede il PD farle la guerra e pensa che votarla debba essere indiscutibilmente una cosa buona e giusta.

Sulle consuete sceneggiate inscenate dalla Bonino con i rituali scioperi della sete, c’è poco da dire.
Sono i Radicali, sono fatti così.
Ottenere il consenso facendo sempre il massimo del casino.

Chi l’ha candidata lo sapeva.
E Bersani infatti pare averlo capito.

Luca

4 thoughts on “Se la Bonino vincerà lo dovrà al PD”

  1. “Emma Bonino torna a mangiare e bere. “Dopo 111 ore dall’inizio dello sciopero totale della sete e della fame”, dichiara, “alle ore 12 di oggi ho deciso di sospendere la mia azione nonviolenta di fronte alle oggettive scadenze di un processo elettorale illegale”. Ieri i medici avevano avvertito che le sue condizioni fisiche si stavano deteriorando rapidamente e avrebbe avuto bisogno di un monitoraggio continuo, con il rischio di perdita di conoscenza.”

    Qualcuno aveva dei dubbi in proposito?
    Che penosi….

  2. La Bonino ha coraggiosamente scelto di fregarsene del voto regionale e mantenere il seggio al Senato. Pare abbia detto che da lì farà ancora meglio gli interessi della Regione….

    Sempre più penosi…..

Comments are closed.