C’è scappato di mano il titolista

Sono le 6:35.
Pioviscola ed è buio.
Scendo dalla macchina ed entro nell’edicola per comprare il giornale.
Mentre il signore mi porge il quotidiano, mi cade l’occhio su Il Giornale di oggi.

Pensavo di aver letto male.
Magari il sonno, sai com’è, potevo aver invertito qualche parola.

Il titolo in realtà è quello.
Che se poi vai a leggere l’articolo di Alessandro Tornielli non c’è scritto niente di tanto forte da giustificare un titolo di prima pagina come quello.

Vorrei capire cosa c’è dietro questo accanimento di Vittorio Feltri.
E penso che Ruini potrebbe tranquillamente ritirarsi e smettere di renderci la vità così difficile.

Luca

2 thoughts on “C’è scappato di mano il titolista”

  1. Non so, io lo capisco semplicemente come “arrabbiatissimo” (con ovvio gioco di parole), che sia un modo di dire regionale?

Comments are closed.